Lifestyle

Arte iraniana, una storia inedita in mostra a Roma

Unedited History al MAXXI: più di 200 opere (1960-2014) di oltre 20 artisti iraniani di tre generazioni

Più di 200 opere, per la maggior parte mai esposte in Italia, realizzate da oltre 20 artisti di tre generazioni, danno corpo alla mostra Unedited History. Iran 1960-2014, ospitata dall'11 dicembre al 29 marzo 2015 al MAXXI di Roma.

La rassegna offre un punto di vista, libero da preconcetti, sulla storia dell'arte e della cultura visiva iraniana moderne, senza però proporne una lettura unitaria. Con un'ambizione espressa dal suo titolo - Unedited History, preso in prestito dal linguaggio cinematografico - propone l'idea di una storia ancora in pieno montaggio, non ancora arrivata a una versione definitiva, completamente leggibile e condivisa, di cui la mostra cerca di tracciare linee e contorni, indagando "le lacune, i vicoli ciechi, le complessità irrisolte".

Opere di pittura, arti grafiche, caricatura, fotografia e cinema sono presentate in tre grandi sezioni, distinte ma collegate in sequenza: Gli anni della modernizzazione (1960 - 1978), La rivoluzione del 1979 e la guerra Iran - Iraq (1980 - 1988) e Il dopoguerra dal 1989 ai giorni nostri

La mostra, ideata dal Musée d’Art moderne de la Ville de Paris, è a cura di Catherine David, Odile Burluraux, Morad Montazami, Narmine Sadeg e Vali Mahlouji.


Kaveh Golestan Estate/MAXXI
Untitled (Prostitute series, 1975-77) di Kaveh Golestan (1950-2003), presentata da Archaeology of the Final Decade.

I più letti