kaboompics.com
Tecnologia

I migliori smartphone per ascoltare musica nel 2016

Nove modelli a confronto per capire cosa scegliere se fuori casa non potete fare a meno del vostro brano preferito

Ci sono persone che scelgono un cellulare perché fa belle foto, altri per il sistema operativo oppure perché la durata della batteria è superiore alla norma. Quanti prendono in considerazione le capacità musicali di un moderno smartphone? Si tratta di un particolare da non sottovalutare se siete amanti dell'ascolto in mobilità, magari anche attraverso le casse del telefono, mentre si fa la doccia oppure in auto, lasciando il dispositivo sul sedile del passeggero.

E non è tutto. Avete pensato alla necessità di una microSD per salvare i brani di un'intera raccolta oppure, in sua assenza, di un modello con abbastanza spazio di archiviazione? E poi Android, iOS o Windows? No perché c'è una certa differenza nel copiare semplicemente i brani dal computer al telefono invece di dover sincronizzare tutto con un software specifico. Insomma, non è solo questione di hardware ed estetica, dietro c'è un intero ecosistema che porta con sé pregi e difetti. Diamo un occhio alla lista dei migliori smartphone per ascoltare musica.

HTC M9

HTC One M9HTC One M9

Molti degli smartphone di HTC integrano la tecnologia Beats Audio, che usa parti hardware dedicate per restituire un suono pulito. One M9 è la sintesi delle ultime novità dell’azienda e dei miglioramenti del software musicale installato, con cui godere di una delle migliori performance in mobilità sia tramite un paio di cuffie che con le casse stereo integrate. È Android dunque il trasferimento dei brani avviene con un semplice copia-incolla dal computer.

Chip audio: Qualcomm WCD9330 Audio Codec 

Sony Xperia Z5

Nonostante la gamma Xperia di Sony sia prettamente votata alla qualità di scatto e ripresa video (non dimentichiamo il 4K), l’ultimo Z5 si comporta bene anche in quanto a riproduzione audio di musica e altri contenuti multimediali (film, giochi). Il vantaggio è duplice: funzionale ed estetico. Ci sono due speaker frontali che riproducono un suono chiaro e pulito ma soprattutto sono nascosti dietro il vetro, così da non stravolgere le linee geometriche del dispositivo.

Chip audio: Qualcomm WCD9330 Audio Codec 

iPhone 6S

iphone 6s

Ok, non avrò l’audio più alto tra gli smartphone in circolazione ma, come HTC, anche Apple da un paio di generazione è solita dedicate una parte specifica dello sviluppo dei suoi terminali alla parte audio. Nonostante l’azienda utilizzi ancora un design a speaker singolo (in basso, sulla destra), il suono è chiaro e limpido quando non si usano auricolari, ma leggermente inferiori ai diretti rivali, particolare che si nota soprattutto quando si è in mezzo alla folla o in auto con il vivavoce integrato. Qui vale il discorso della microSD che non è supportata, lasciate dunque perdere il taglio di memoria di base se non volete limiti nel caricare brani. La sincronizzazione dei brani avviene tramite iTunes su computer e Mac; la prima volta ci mette un po', poi fila tutto liscio ad ogni aggiunta (la rimozione da iOS 9 può avvenire direttamente dal telefono).

Chip audio: Apple/Cirrus Logic 338S00105 e Apple/Cirrus Logic 338S1285

Lumia 950

lumia 950 xl camera

La vena multimediale del nuovo corso di Microsoft si traduce nella costruzione bilanciata del recente Lumia 950, l’unico smartphone (assieme al modello XL) a montare la versione 10 di Windows Mobile. Lo speaker, a differenza di altri smartphone, è posizionato sul retro, al fianco del sensore della fotocamera. Il rigonfiamento dell’ottica riesce a non soffocare l’uscita audio quando il telefono è poggiato su una superfice con lo schermo in bella vista. Attraverso un’app dedicata è possibile acquistare musica digitale e ascoltare sia sul dispositivo che su un PC Windows, se loggato con lo stesso nome utente. Se si vuole risparmiare un po’ è possibile optare per il recente Lumia 650, costa la metà e offre quasi la stessa esperienza del 950, con le dovute differenze. Come su Android, il passaggio dei brani può avvenire tramite le classiche cartelle di Windows o con l'app Windows Phone per Mac.

Chip audio: Qualcomm WCD9330 Audio Codec 

Nexus 6P

nexus 6P hardware

Lo abbiamo provato di recente e dobbiamo confermare la buona fattura della parte audio a bordo. Il vantaggio è dato dal doppio speaker frontale che restituisce un suono ottimo durante l’ascolto di musica, la visione di film o l’interazione con i videogiochi. Al livello massimo gracchia un po’ ma il Nexus 6P è il modello più potente, a livello audio, tra quelli in elenco. Anche qui nessuna scheda di memoria, ponderate bene la vostra scelta in termini di GB.

Chip audio: Qualcomm WCD9330 Audio Codec 

LG G4

Roberto Catania

Un telefono ottimo sotto ogni punto di vista che, in quanto ad audio, forse scarseggia un po’. Il punto è che da un telefono così eccellente ci si aspetterebbe molto di più di quello che l’altoparlante posteriore possa offrire. Proprio come per il modello precedente, l’uscita perde gran parte della sua potenza quando si poggia il telefono su un tavolo. In una ideale classifica si posiziona a metà.

Chip audio: Qualcomm WCD9330 Audio Codec 

Samsung Galaxy S6

Samsung Galaxy S6Roberto Catania

Gli speaker dell’ultimo smartphone di Samsung (in attesa del Galaxy S7) si trovano in basso a destra, in modalità singola, proprio come su iPhone. Cioè penalizza la potenza dell’audio quando si tiene il telefono in mano durante una partita al videogioco preferito, visto che parte dell’uscita può essere coperta dalla presa. Al di là di questo il Galaxy S6 non è nella parte alta della classifica ma nemmeno in fondo, ponendosi nel mezzo di quella vasta gamma di terminali con un suono buono ma non eccellente se paragonato ai modelli con speaker stereo.

Chip audio: Wolfson Microelectronics WM1840 DAC 

Marshall London

Courtesy of Marshall

Un modello creato appositamente per gli amanti della musica. Non si vende in Italia e se proprio lo volete bisogna rivolgersi a piattaforme di vendita online, come Amazon dove lo trovate ad oltre 500 euro. Ma una volta provato non potrete più fare a meno di ascoltare i brani preferiti con l'uscita audio o le cuffie, per l'occasione in versione doppia, così da condividere l'ascolto anche con altri. Le chicche: un doppio speaker frontale; il tasto “M” dedicato, che serve ad accedere rapidamente alla musica e un regolatore del volume a "manovella", color oro sul lato destro.

Chip audio: Wolfson Microelectronics WM8281

BlackBerry Passport

BlackBerry Passport

Un BlackBerry nella lista dei migliori smartphone per ascoltare musica? Si, se si tratta di un modello come il Passport, strano in quanto a forme e dimensioni ma eccellente sotto il punto di vista della restituzione dell'audio. Grazie all'equalizzazione software e al supporto dei file Flac, il Passport resta uno dei migliori terminali mobili con cui ascoltare canzoni e file multimediali, veicolati dagli speaker stereo inferiori.

Chip audio: basato su SoC Qualcomm Snapdragon 800 MSM8974AA

Ti potrebbe piacere anche

I più letti