Dall'inizio della guerra in Siria (nel marzo 2011) ad oggi, sono oltre 130.000 le persone rimaste uccise in scontri, attentati e combattimenti. 47 mila sono civili. Quasi 7 mila i bambini che hanno perso la vita in questo gravissimo conflitto, che vede contrapposti ribelli e forze filo governative. Aleppo è la città più colpita. Uso di armi chimiche (anche se pronte ad essere smaltite dai tecnici dell'Opac) e crimini contro l'umanità. Un conflitto vergognoso, purtroppo ancora lontano da una soluzione diplomatica.

© Riproduzione Riservata

Commenti