Photo Department

-

Nel quartiere di Al-Nasawi, nella parte meridionale della Striscia di Gaza, il fotografo Mohamed Saber ha immortalato in questi scatti un gruppo di ragazzi del campo profughi di Khan Younis impegnati nei quotidiani allenamenti per perfezionare le loro abilità nel parkour, la spettacolare disciplina atletica che si pratica affrontando ostacoli urbani come muri, cancelli e scalinate mediante salti, corse, volteggi e acrobazie di ogni genere.

Nato in Francia nei primi anni '80, il parkour sta progressivamente diffondendosi nelle metropoli di tutto il mondo. I ragazzi che la praticano, chiamati traceurs, imparano a superare ogni difficoltà con le sole risorse del proprio corpo, al contempo acquisendo uno spirito positivo con cui affrontare le difficoltà della vita.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Heidi Levine a Gaza, premio al coraggio nel fotogiornalismo

Gli scatti della reporter statunitense premiata dall'Anja Niedringhaus Award per i suoi reportage sull'operazione Protective Edge

La ricostruzione di Gaza: il dramma delle famiglie

L'appello di Oxfam: senza la fine del blocco istraeliano servirà un secolo per completare i lavori. Intanto 1,8 milioni di persone sono disperate

Il lento risveglio di Gaza dopo la guerra

Le straordinarie immagini del territorio palestinese a un mese dalla fine del conflitto

Commenti