Rita Fenini

-

Un'intera valle distrutta. Una sciagura, quella del Vajont, che costò la vita a 2000 persone. Il 9 ottobre 1963 una frana di alcuni milioni di metri cubi si staccò improvvisamente dal Monte Toc, precipitando nel bacino artificiale sottostante: la diga resse all'urto, ma l'onda che si generò distrusse Longarone e diversi comuni limitrofi. Nel Cinquantesimo anniversario della tragedia, le immagini della disperazione di allora, ma anche quelle della speranza e della ricostruzione.

© Riproduzione Riservata

Commenti