Ha aperto i battenti il 15 settembre a Milano, presso Forma Meravigli, la mostra Poesia del reale. Fotografie di Toni Nicolini, in calendatio fino al 23 ottobre. Promossa e organizzata dal Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia (CRAF) di Spilimbergo, in collaborazione con Fondazione Forma per la Fotografia, è la prima grande retrospettiva dedicata all'opera del fotografo Toni Nicolini, nato a Milano nel 1935 e scomparso nel 2012.

Sensibile interprete della realtà italiana, lo sguardo di Nicolini è stato tra i più raffinati del nostro Paese: i suoi scatti - realizzati nel corso di un cinquantennio, dal 1963 agli anni 2000 - testimoniano uno sguardo attento e partecipe al nostro tempo e ai mutamenti della società italiana.

Fin dagli inizi, nella narrazione di Nicolini si incrociano luoghi, eventi quotidiani e persone. Attento a quanto e a quanti lo circondano, usa però la fotografia ignorando gli echi delle derive neorealiste, seguendo una propria visione che, con grande sensibilità, ricompone le asperità, alla scoperta della poesia della vita

Proprio nella scelta della fotografia narrativa o di "reportage" sta anche, per Toni e per altri suoi colleghi, il tentativo di piegarsi a seguire con implacabile "freddezza" la grande commedia del mondo. Cesare Colombo

Come ha raccontato lui stesso, fu grazie all’edizione milanese della mostra The Family of Man (1959) di Edward Steichen che si avvicinò alla fotografiatrovandovi la soluzione pratica per risolvere la sofferta dualità tra la cultura umanistica e quella scientifica, che da tempo lo travagliava. Per lunghi anni realizzò le campagne di fotografiche per i libri del Touring Club Italiano in molte regioni italiane e in Europa. Con Luigi Crocenzi condivide, nei primi anni '60, l'avamposto ideologico del Centro per la Cultura della Fotografia.

Uomo del Nord, amava il Sud, marciava con Danilo Dolci per l'acqua e contro le mafie, raccontando una Sicilia inedita, senza sole, e accompagnava l’amico pittore Ernesto Treccani narrando l’epopea dell’immigrazione.

La mostra, come il volume che la accompagna, edito da Contrasto, è il frutto di un lungo lavoro di Cesare Colombo e Walter Liva sull'archivio di immagini di Nicolini.  

980770 

Poesia del reale. Fotografie di Toni Nicolini
a cura di Giovanna Calvenzi e Walter Liva
15 settembre - 23 ottobre 2016
Forma Meravigli
Via Meravigli 5 Milano

Mercoledì, venerdì, sabato e domenica 11.00 – 20.00
Giovedì 12.00 – 23.00
Lunedì e martedì chiuso
Ingresso intero: 8 euro; ridotto: 6 euro

© Riproduzione Riservata

Commenti