Photo Department

-

Nelle sale italiane riscuote successo Quando c'era Berlinguer , il documentario di Walter Veltroni dedicato al più amato tra i segretari del PCI, nel trentennale della sua scomparsa. Questa data non è l'unica importante, per la storia del comunismo italiano, che nel 2014 vedrà ricorrere anche il 50° anniversario della scomparsa di Palmiro Togliatti, morto settantunenne a Yalta il 21 agosto 1964, una settimana dopo essere stato colpito da un ictus. 

 

Per celebrare questa ricorrenza, il 21 marzo scorso ha inaugurato a Palazzo Fabroni, a Pistoia, la mostra 25.8.1964 C‘era Togliatti - Fotografie di Mario Carnicelli , che per la prima volta propone al pubblico 56 immagini in formato quadrato Hasselblad, scattate dal fotografo nel corso delle esequie del leader comunista, quando tra il 22 e il 25 agosto 1964 il popolo comunista italiano si raccolse per rendere omaggio al "segretario politico del più grande partito comunista d’occidente e uno dei capi più autorevoli e influenti del comunismo internazionale". I suoi scatti raccontano l'omaggio popolare reso al "Migliore", prima presso la camera ardente allestita a Botteghe Oscure, la sede del Comitato Centrale del PCI - ininterrottamente aperta per tre giorni - e poi, il 25 agosto, nel corso dei funerali, quando in Piazza San Giovanni si raccolse oltre un milione di persone.

 

"Da ogni parte del Paese, portarono il loro saluto, commosso e deferente, al segretario, la loro guida, il loro riferimento. I funerali di Togliatti, la loro attesa, preparazione e svolgimento divennero così un evento mondiale, com’era la dimensione del comunismo di quegli anni."

 

Mario Carnicelli, classe 1937 (nato ad Atri ma pistoiese d'adozione), non ancora trentenne, era lì, inviato dal partito pistoiese e toscano, e in mezzo alla folla, realizzò un lavoro fotografico straordinario, che va oltre la documentazione dell'evento. Con incredibile intensità e modernità di sguardo, colse la sincera partecipazione dei militanti, facendo un ritratto poetico del popolo comunista, senza tratti folkloristici, con uno sguardo consapevole e trovando quella giusta distanza che occorre rispettosamente cercare davanti al dolore. Carnicelli rintraccia e racconta tante piccole storie nel flusso della grande Storia, ferma nello scatto il silenzio, la tensione, il sentimento di appartenenza. Il suo sguardo d'artista si fa testimone di un pezzo importante della storia del Paese.

 

L'esposizione propone anche materiali documentari dell’archivio Carnicelli, tra i quali provini e studi originali, una video-intervista al fotografo, realizzata per l’occasione, e il documentario collettivo L'Italia con Togliatti  (1964). Le 56 stampe esposte nelle mostra sono state donate al Comune di Pistoia e andranno ad arricchire le Raccolte civiche di arte contemporanea. 

 

25.8.1964. C’era Togliatti - Fotografie di Mario Carnicelli

22 marzo -  25 agosto

a cura di Bärbel Reinhard e Marco Signorini

Palazzo Fabroni

Via Sant’Andrea 18, Pistoia

La mostra è Promossa è stata realizzata dal Comune di Pistoia/Palazzo Fabroni, con il patrocinio della Regione Toscana.

© Riproduzione Riservata

Commenti