Curata da Chiara Dall'Olio, in mostra a Palazzo Gromo Losa, Biella, una selezione di oltre 70 immagini tratte dalla collezione di Fondazione Fotografia Modena, dedicata al tema del paesaggio italiano e internazionale: dalla natura selvaggia tanto amata da Ansel Adams alla foresta nigeriana sfruttata e inquinata dagli oleodotti di George Osodi, da Franco Fontana, che interpreta il mondo in strati uniformi di colore, a Luigi Ghirri, che volge l’attenzione alla provincia della pianura padana.

Dove

Sede della mostra, la cornice di Palazzo Gromo Losa a Biella, in Corso del Piazzo, 22-24.

Il prestigioso palazzo è un'antica dimora signorile acquisita dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, che l’ha completamente restaurata mantenendovi la vocazione culturale

Quando

L'esposizione sarà aperta al pubblico dal 27 ottobre 2017 al 7 gennaio 2018

Perché è interessante

Una mostra che, attraverso gli sguardi di maestri della fotografia (basti pensare a Ghirri e a Basilico, White, Caponigro e Chappell, Niedermayr e Adams), racconta uomini e luoghi di tre realtà molto diverse fra loro - quella americana, africana e italiana - ponendo l'attenzione sulla ricchezza di significati e interpretazioni del paesaggio e del mondo che la fotografia, unica fra le arti visive, riesce a restituire con consapevole e responsabile precisione.

Palazzo Gromo Losa

L'edificio, un tempo appartenuto ai conti Gromo Losa, si trova nel borgo storico di Biella-Piazzo, in un contesto paesaggistico di grande suggestione e vanta numerosi pregi di carattere artistico.

Il complesso, dotato di ampi e funzionali spazi e circondato da un grande giardino, fu acquisito dalle Suore Rosminiane nel 1896 e trasformato prima in collegio e poi in scuola, dopo molti indispensabili interventi di carattere strutturale che gli conferirono l'aspetto attuale.

Nel corso degli anni, la struttura - soggetta al vincolo della Soprintendenza - oltre a svolgere un' importante funzione di accoglienza, divenne un punto di riferimento importante per il sistema scolastico biellese, ospitando scuole di ogni ordine e grado

Nel corso degli anni, Palazzo Gromo Losa si sta configurando sempre più come un polo dedicato all'arte e alla cultura: al primo piano vi è infatti l'Accademia Internazionale Superiore di Musica "Lorenzo Perosi", mentre in un'ala autonoma della struttura è ospitato il Centro Aiuto alla Vita, che svolge la funzione di recupero e integrazione nei confronti di madri in difficoltà e dei loro bambini.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Festival della Fotografia Etica di Lodi

Nei quattro fine settimana dal 7 al 29 ottobre 2017, Lodi diventa uno dei poli fondamentali all’interno del panorama europeo dei festival di fotografia

Commenti