Rita Fenini

-

Allestita nell' imponente Citroniera delle Scuderie Juvarriane della Reggia di Venaria, la mostra comprende le fotografie più famose di Steve McCurry, scattate nel corso della sua carriera più che trentennale, ma anche alcuni dei suoi lavori più recenti e altre foto non ancora pubblicate nei suoi numerosi libri.

Il percorso di visita si apre con una sezione inedita di foto in bianco e nero, scattate da Steve McCurry tra il 1979 e il 1980 nel suo primo reportage in Afghanistan (dove era entrato insieme ai mujaheddin che combattevano contro l’ invasione sovietica) e si conclude con alcune foto recenti, ovviamente a colori, scattate ancora in Afghanistan, che chiudono il racconto di una lunga avventura dedicata alla fotografia. In quel paese McCurry è tornato numerose volte ed è afgana Sharbat Gula, la "celebre" ragazza che McCurry ha fotografato nel 1984 nel campo profughi pakistano di Peshawar, il cui ritratto è stato pubblicato sulla copertina di "National Geographic Magazine" del numero di giugno 1985

Le foto di McCurry propongono una straordinaria galleria di ritratti e di altre immagini, in cui la presenza umana è sempre protagonista, anche se solo evocata. Intensità dei luoghi e centralità delle persone contraddistinguono anche i 40 suggestivi scatti, esposti in mostra e realizzati da McCurry in Africa, America Latina e Asia nell’ ambito di ¡TIERRA!, il principale progetto di sostenibilità realizzato da Lavazza e da lui sposato con grande passione. Le immagini di McCurry coprono un arco temporale di oltre dieci anni e riflettono il suo sguardo sul lavoro e sulla vita quotidiana dei produttori di caffè, intorno a cui ruota tutto il progetto firmato Lavazza.

Oltre a presentare una ampia e aggiornata selezione (250 foto di grande formato) della produzione fotografica di McCurry, la rassegna allestita a Venaria Reale intende raccontare l’avventura della sua vita e della sua professione. Per seguire il filo rosso delle sue passioni, per conoscere la sua tecnica ma anche il suo desiderio di condividere - attraverso i suoi intensi lavori - la sofferenza e la guerra, la gioia e la sorpresa. Per capire il suo modo di conquistare la fiducia delle persone che fotografa: "Ho imparato a essere paziente. Se aspetti abbastanza, le persone dimenticano la macchina fotografica e la loro anima comincia a librarsi verso di te"

Il progetto espositivo, curato da Biba Giacchetti e “messo in scena” nella Citroniera di Venaria Reale da Peter Bottazzi, è organizzata dal Consorzio La Venaria Reale e da Civita Mostre, in collaborazione con SudEst57 e Lavazza.


Il mondo di
STEVE MCCURRY
1 aprile – 25 settembre 2016
Reggia di Venaria
Citroniera delle Scuderie Juvarriane
Piazza della Repubblica 4 – Venaria Reale (TO)

© Riproduzione Riservata

Commenti