Rita Fenini

-

Negli ultimi anni, la crisi economica greca è stata spesso al centro delle cronache di attualità e di molti dibattiti internazionali. Culla della civiltà occidentale, il Paese ellenico si trova a fare i conti non soltanto con le difficoltà interne, ma anche con la nuova, drammatica emergenza dei profughi che, in fuga dal Medio Oriente, quotidianamente sbarcano sulle isole greche più vicine alla costa turca: questi luoghi, mete turistiche per eccellenza, sono oggi emblema dell’ampio divario esistente fra il mondo occidentale e quello mediorientale, lacerato da guerre civili e di religione.

Fondazione Fotografia Modena ha scelto di dedicare la sua prima missione fotografica alla documentazione di quanto sta avvenendo in Grecia, sottolineando in questo modo quanto oggi sia importante e universale il linguaggio delle immagini, e quanto responsabile nonché consapevole debba essere il suo utilizzo.
 
Alla missione hanno preso parte sette fotografi italiani, caratterizzati da sensibilità e stili differenti: Antonio Biasiucci, Antonio Fortugno, Angelo Iannone, Filippo Luini, Francesco Mammarella, Simone Mizzotti e Francesco Radino.

Ad affiancare le loro opere e a completare l’allestimento della mostra, un’ installazione video a tre canali, realizzato e prodotto da Fondazione Fotografia

L' esposizione "Lying in Between. Hellas 2016" è promossa da Fondazione Fotografia Modena e Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, con il patrocinio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), dell’Ambasciata di Grecia a Roma e della Regione Emilia-Romagna. L’evento inaugurale, il 15 settembre, alle 18, al Foro Boario di Modena, ha il patrocinio della Camera dei Deputati.

La mostra rientra nel programma del festivalfilosofia 2016

Lying in Between. Hellas 2016
Modena, Foro Boario, Via Bono Da Nonantola 2

15 settembre 2016 – 8 gennaio 2017

© Riproduzione Riservata

Commenti