Rita Fenini

-

Nato dalla collaborazione con Sky Arte HD, il "Premio Internazionale per la Fotografia" è un riconoscimento da assegnarsi ogni due anni a un fotografo vivente che con la sua ricerca artistica abbia contribuito in maniera significativa allo sviluppo della cultura legata all’immagine e alle sue molteplici declinazioni. Ad assegnare il Premio è una giuria internazionale, che si rinnova ad ogni edizione, così come il tema, sempre e comunque legato all’attualità e quindi particolarmente congeniale agli artisti contemporanei. Tema dell’ edizione 2016: L' Identità.

La shortlist dei finalisti comprende Claudia Andujar, Rineke Dijkstra, Jim Goldberg, Santu Mofokeng, Yasumasa Morimura, Zanele Muholi. Il vincitore sara' annunciato domenica 6 marzo, contestualmente all’inaugurazione

Promosso in parallelo al Premio Internazionale e sempre in collaborazione con Sky Arte HD, il "Premio Fotografia Italiana under 40" è riservato ad artisti emergenti italiani che operano attraverso i linguaggi dell’immagine, invitati a partecipare attraverso una "open call". Il vincitore è scelto dalla stessa giuria del Premio Internazionale. La shortlist dei finalisti comprende Gianni Ferrero Merlino, Eva Frapiccini, Marco Lachi, Tiziano Rossano Mainieri, Angelo Marinelli, Egle Picozzi, Alberto Sinigaglia, Luca Spano, Lorenzo Tugnoli, Alessio Zemoz.Anche per questa categoria, il vincitore sara' annunciato domenica 6 marzo.

La personale "Daido Moriyama in Color" è invece una selezione di 130 fotografie del maestro giapponese della street photography Daido Moriyama:pur essendo noto soprattutto per la sua produzione in bianco e nero, Moriyama, negli ultimi anni, ha rimesso mano al suo vastissimo archivio e cominciato a pubblicare fotografie inedite, riferite soprattutto agli anni settanta. In quel periodo Moriyama scattava in maniera quasi ossessiva e produsse una quantità di fotografie a colori che non erano mai state pubblicate prima. Fanno parte di questo filone alcune rare fotografie bondage, commissionate all’artista dallo scrittore erotico giapponese Oniroku Dan, che Moriyama realizzò per pagarsi i viaggi in Europa, e altri scatti destinati all’edizione giapponese di Playboy.

Tutte le mostre sono organizzate in partnership con UniCredit. Sono inoltre accompagnate da cataloghi editi da Skira.

Fondazione Fotografia Modena
Foro Boario - 
Via Bono da Nonantola, 2 - Modena -
6 marzo - 8 maggio 2016 
mercoledì-venerdì 15-19, sabato-domenica 11-19, chiuso lunedì e martedì
Biglietto d’ingresso 5 euro. 

Ingresso libero ogni mercoledì.

Sono previste visite guidate, su prenotazione, con sconto per i soci Coop.
www.fondazionefotografia.org

© Riproduzione Riservata

Commenti