Photo Department

-

Inaugura il 10 dicembre presso la galleria STILL di Milano la mostra dal titolo Damatrà, pensata come un omaggio alla città meneghina attraverso il dialogo tra le fotografie di Virgilio Carnisio (Milano, 1938) e Maurizio Galimberti (Como, 1956).

Carnisio, "fotografo di strada" per sua stessa definizione, ha iniziato a ritrarre Milano negli anni ’60, per immortalarne le veloci e continue trasformazioni in atto, contribuendo a costruire la memoria storica della sua città natale. Alla ricerca dei suoi aspetti meno conosciuti e privilegiandone gli scorci più inediti, nostalgici e incantati, ha escluso a priori i monumenti "perché già bene illustrati e indistruttibili" e ha tralasciato le vie più moderne e commerciali, prediligendo invece il bianco e nero di muri scrostati, le insegne commerciali, i campi da bocce, i cortili, i ballatoi e le celebri "ringhiere", che ancora oggi rappresentano l’anima cittadina.

Galimberti, autodefinitosi "animale da strada", propone a sua volta una visione personale della città e delle sue trasformazioni. La pluralità di punti vista offerta dai suoi celebri mosaici di Polaroid, che caratterizzano inconfondibilmente la sua cifra stilistica, sembra proiettarci in una dimensione futura. Sia i monumenti storici di Milano, sia i suoi palazzi di recentissima costruzione sono immortalati in immagini caleidoscopiche, ricche di contaminazioni con le avanguardie del Novecento: dadaismo, surrealismo e futurismo.

Damatrà
Fotografie di Virgilio Carnisio e Maurizio Galimberti
a cura di Denis Curti
10 dicembre 2014 - 11 gennaio 2015

STILL
Via Balilla 36, Milano


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Walter Bonatti, fotografie dai grandi spazi

Al Palazzo della Ragione di Milano una mostra dedicata al grande alpinista, esploratore e reporter

Calendario Pirelli, le donne più belle del mondo in mostra a Milano

Forma e Desiderio: oltre 200 scatti dei grandi fotografi che hanno fatto la storia di The Cal

I ritratti di Giovanni Gastel in mostra a Milano

Nell'ambito di "Discover the other Italy", a Palazzo Lombardia, 25 fotografie dei "Protagonisti del Made in Italy al servizio dell'arte"

Commenti