Rita Fenini

-

In mostra allo spazio Still di Milano una collezione di 30 stampe originali che ripercorrono le tappe più significative della lunga e multiforme carriera di Maria Vittoria Backhaus, eclettica fotografa dalla forte personalità, animata da curiosità e inventiva straordinarie, qualità che, negli anni ‘80, la portano a lavorare per Casa Vogue, segnando l' inizio della sua lunga collaborazione con Condé Nast.

E l’ incontro tra la reporter e il mondo fashion si rivela straordinario: il suo estro e il suo sguardo critico offrono alle immagini di moda e di design una nuova prospettiva, in cui i soggetti non sono più modelli statici su fondali neutri, ma protagonisti vivi, immersi in elaborate scenografie. Il mondo della moda si mescola a quello reale e le immagini che nascono sono racconti che, seducendo, documentano i cambiamenti culturali e sociali del tempo.

“Che si trattasse di still life, fotografia d’arredamento o servizi di moda amavo sperimentare e creare set complicati che richiedevano una lunga ricerca, la parte che preferivo. Le mie fotografie erano molto impegnative da realizzare e mi piaceva inserire il prodotto all’interno di un racconto, partire da un’idea che a sua volta mi veniva suggerita dal cinema, dall’arte e soprattutto dall’attualità, da ciò che stava accadendo nel mondo. E’ sempre stata quella la principale forma di ispirazione.”

Maria Vittoria Backhaus. Vintage Prints
9 febbraio | 3 marzo 2017
Still, via Balilla 36, 20136 Milano

opening mercoledì 8 febbraio 2017 ore 18.30
lunedì | venerdì 9,00 | 18,00
sabato - domenica su appuntamento

Ingresso libero

© Riproduzione Riservata

Commenti