Rita Fenini

-

Da Robert De Niro a Brad Pitt, da Diane Keaton a Mia Farrow: in programma al Mantova Outlet Village una personale di Brian Hamill, fotoreporter e fotografo di scena che dagli anni ’70 ha lavorato sul set di oltre settantacinque film, di cui ventisei solo di Woody Allen, al quale Hamill è legato da un rapporto professionale e di amicizia

Quando

La mostra "I love New York" - curata da ONO Arte Contemporanea - è in programma dal 18 febbraio al 22 aprile 2018 ad ingresso libero

Dove

Ad ospitare l'esposizione, il Mantova Outlet Village in Via Marco Biagi a Bagnolo San Vito (MN)

Perchè è interessante

Partendo dal cinema di Allen, la mostra si amplia e racconta - attraverso le foto di Hamill - la cultura newyorkese e americana a cavallo degli anni 60 e 80, ossia quel mondo fatto di attori, musicisti e sportivi che hanno fatto innamorare di New York persone di tutto il mondo

Brian Hamill non solo è riuscito a catturare lo spirito di New York filtrato dal lavoro del regista, ma è stato anche protagonista della cosiddetta "scena newyorkese", ritraendo, con uno stile unico che non poteva non prescindere anche da un approccio personale e umano, i personaggi straordinari che hanno arricchito la città nel corso della seconda metà del XX secolo: Maryl Streep, John Lennon, Francis Ford Coppola, Brad Pitt, Johnny Depp, Robert Downey Jr, Mohammed Ali e ovviamente Robert DeNiro – un altro New York addicted - sul set di “Toro Scatenato”.

Composta da 60 scatti, l'esposizione presenta - per la prima volta in Italia - immagini tratte dai set di film come “Il migliore” “Big” “Una Moglie” “Pallottole su Broadway” “Stardust Memories” “Sabrina” “Il pasto nudo” “La rosa purpurea del Cairo” “La conversazione” “Stato di grazia” ed “American Buffalo”.

Brian Hamill e Woody Allen

La prima volta che Hamill incontra Allen è nel 1977, sul set di “Io e Annie”, il film che consacrò Allen tra i più grandi registi americani, vincendo ben quattro Premi Oscar.

Hamill non aveva mai visto uno dei film di Allen, ma presto capisce che l’immagine pubblica, un po’ nevrotica ed intellettuale, che il regista e attore mette in scena non è altro che quella di un personaggio di finzione. E da lì comincia una amicizia che dura tuttora.

Oltre alle foto di scena di lungometraggi che hanno fatto la storia del cinema, Hamill ci ha regalato scatti privati di Allen ritratto nel suo salotto in momenti di vita quotidiana, o, ancora, nel suo studio mentre analizza le pellicole appena girate


© Riproduzione Riservata
tag:

Leggi anche

La fotografia di André Kertész in mostra a Genova

Dal 24 febbraio al 16 giugno 2018, a Palazzo Ducale, una retrospettiva su uno dei maggiori fotografi del XX secolo

Revolutija: le avanguardie russe in mostra a Bologna

A 100 anni dalla Rivoluzione Russa, sino al 13 maggio 2018, esposti oltre 70 capolavori provenienti dal Museo di Stato di San Pietroburgo

Duchamp, Magritte, Dalì in mostra a Bologna

A Palazzo Albergati, dal 16 ottobre 2017 all’11 febbraio 2018, oltre 200 opere degli artisti che hanno rivoluzionato l’arte del Novecento

Commenti