Giuseppe Palmas racconta con occhio lucido e consapevole gli anni della “dolce vita”, il boom economico, la Roma degli anni Cinquanta, le starlette, gli attori, i registi, le prime gite al mare. Con approccio lontano da quello paparazzesco, Palmas studia e inquadra le sue immagini insieme al soggetto, senza sensazionalismo e sempre con discrezione: Sophia Loren ammicacante nel bagno di casa sua, Ava Gadner attraverso il finestrino di un'automobile, Mike Bongiorno al mare, Walter Chiari e Lucia Bosé sul set: lo spessore del soggetto non oscura la qualità perfetta delle immagini e Palmas è stato reporter rispettoso del soggetto e del progetto. Perché egli amava il proprio mestiere e fece della sua professione una passione curata.

Degli oltre 80.000 negativi preziosamente custoditi dal figlio Roberto, l'esposizione presenterà un centinaio di scatti

Giuseppe Palmas, antologica
dal 15 maggio al 20 giugno 2015
Wavegallery Corsini
via Trieste 32 | Brescia

© Riproduzione Riservata

Commenti