Fino al 7 settembre 2015, presso il Southampton Arts Center di New York, l'International Center of Photography propone al pubblico la mostra dal titolo ¡Cuba, Cuba!. In esposizione, oltre 100 fotografie di 20 diversi autori che offrono uno sguardo retrospettivo sugli ultimi 65 anni di storia dell'arcipelago caraibico, indagando al contempo l'evoluzione stilistica della fotografia cubana e la complessità della cultura e della società post-rivoluzionaria, concentrandosi in particolare su 4 temi: immigrazione, razzismo, cultura queer e religione.  

A segnare in territorio statunitense lo storico disgelo tra l'Avana e Washington, la mostra ha inaugurato lo scorso 15 agosto, all'indomani della riapertura dell'ambasciata USA nella capitale cubana, alla presenza del Segretario di Stato americano John Kerry, che ha segnato ufficialmente la ripresa delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi, dopo 54 anni di rottura. Tra gli autori in mostra: Alberto Korda e Raul Corrales, reporter cubani che hanno documentato la rivoluzione; il fotografo Luis Quintanal che ha documentato la vita della a lungo perseguitata comunità transgender; ma anche fotografi statunitensi come Burt Glinn, Andrew MooreMichael Christopher Brown.

¡Cuba, Cuba! 
A cura di Iliana Cepero
Southampton Arts Center
25 Jobs Lane, Southampton, New York
15 agosto-7 settembre 2015

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Le foto di Lenny Kravitz in mostra

Fa tappa a Vienna la prima mostra fotografica della rockstar, che dopo le "prove" come pittore e attore, esordisce anche come fotografo

Commenti