Rita Fenini

-

A Mario Dondero, una delle figure più rapresentative del fotogiornalismo contemporaneo, che fu partigiano in Val d'Ossola, giornalista nel primo dopoguerra e fotografo "quasi per caso", scomparso a Fermo nel 2015, la Wavegallery Corsini di Brescia dedica una mostra aperta al pubblico dal 30 gennaio al 10 marzo 2016. In esposizione le fotografie dagli archivi di due amici di Dondero: Massimo Minini e Renato Corsini. Dalle rispettive collezioni sono state selezionate circa 80 immagini, che documentano l'attività di Dondero nell'ambito dei ritratti realizzati ad artisti, scrittori e personaggi di cultura - di cui Dondero era amico - dagli anni Cinquanta fino al 2000: Giorgio De Chirico e Mimmo Rotella, Pier Paolo Pasolini, Giuseppe Ungaretti e Mario Schifano, tanto per citarne alcuni...

"Caro dondero...” fotografie dagli archivdi Massimo Minini e Renato Corsini

dal 30 gennaio al 10 marzo 2016
Wavegallery Corsini
via trieste 32 | Brescia


© Riproduzione Riservata

Commenti