Rita Fenini

-

E' stata inaugurata lo scorso 4 marzo, nella Sala del Camino al Piano Nobile degli Uffizi di Firenze, la mostra “Andy Warhol fotografato da Aurelio Amendola. New York 1977 e 1986”: in esposizione 10 immagini (otto a colori e due in bianconero), frutto di due diversi “incontri” nella Factory della Grande Mela, tra Aurelio Amendola, fotografo pistoiese di fama internazionale e l’artista simbolo della pop art

Proprio due di queste fotografie, una scattata nel 1977 e l’altra nel 1986 pochi mesi prima della scomparsa dell' artista, saranno donate da Amendola al museo fiorentino e, praticamente, segneranno l’ingresso di Andy Warhol agli Uffizi.  “Con le donazioni dei ritratti di Warhol – afferma il Direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt - vengono significativamente incrementate due sezioni delle Gallerie: quella dell’arte del ventesimo secolo, e quello dei ritratti di artisti eseguiti da altri artisti, un genere questo strettamente connesso a quello dell’autoritratto vero e proprio, di cui gli Uffizi hanno la collezione più antica e più grande al mondo”.

“Andy Warhol fotografato da Aurelio Amendola. New York 1977 e 1986”.

Sala del Camino al Piano Nobile degli Uffizi, Firenze
4 marzo - 10 aprile 2016

La mostra sarà visitabile dal martedì alla domenica, dalle 8.15 alle 18.50, con il biglietto d’accesso alla Galleria degli Uffizi.


© Riproduzione Riservata

Commenti