Photo Department

-

Street View di Google Maps è arrivato tra le piramidi  d'Egitto. Grazie al lavoro di mappatura dei Trekker della grande G, da ogni angolo del mondo è ora possibile ammirare i grandiosi monumenti della necropoli di Giza, uno dei siti archeologici più celebri al mondo, la cui storia è stata studiata per secoli da egittologi e archeologi ma rimane in buona parte ancora avvolta nel mistero. Costruite 5.000 anni fa dal popolo egizio come tombe per i suoi faraoni, le piramidi sono tra le strutture più antiche e affascinanti della Terra, realizzate con sorprendente tecnologia ingegneristica e l’ambizione di realizzare qualcosa di destinato a sopravvivere in eterno.

 

Il nuovo tour virtuale a 360° di Google ci porta alla Grande Piramide , l’ultima delle 7 meraviglie del mondo antico rimasta intatta, costruita per essere tomba e simbolo di eternità del faraone Cheope; alle piramidi di Chefren  e Micerino , erette dal figlio e dal nipote di Cheope; e alla Grande Sfinge , la statua monumentale con corpo di leone e volto umano. 

 

Il viaggio continua anche in altri affascinanti luoghi dell'Egitto: la piramide di Djoser , la primissima realizzata, all’interno dell’antica necropoli di SaqqaraAbu Mena , uno dei più antichi siti della cristianità in Egitto; la Chiesa sospesa , tra le più antiche chiese copte del mondo; la Cittadella di Saladino al Cairo, con la sua fortificazione e le vestigia del medioevo Islamico; o ancora la cittadella fortificata di Qaitbay  (XV secolo), costruita a picco sul Mar Mediterraneo. 

© Riproduzione Riservata

Commenti