Photo Department

-

Il fotografo Denis Doyle ha immortalato i contadini del comune spagnolo di Alcala de Jucar, nella comunità autonoma di Castilla-La Mancha, impegnati nella raccolta e nella lavorazione dei delicati fiori viola di zafferano (Crocus sativus) da cui si ricava la preziosa spezia utilizzata per aromatizzare e colorare i cibi. Introdotto in Spagna dagli Arabi nel X secolo, il "re delle spezie" è chiamato anche "oro rosso", essendo il più costoso dei prodotti alimentari. Per ottenerne un chilogrammo occorrono infatti gli stimmi di 120.000/150.000 fiori e almeno 500 ore di lavoro.

Il raccolto avviene nel periodo della fioritura, tra metà ottobre e metà novembre, nelle prime ore del mattino, prima che la luce solare faccia schiudere i fiori campanulati, colti a mano, uno per uno, e riposti in tradizionali ceste di vimini. Segue la sfioratura, eseguita entro sera per evitare che i fiori si guastino: gli stimmi rossi vengono separati a mano dagli stami e dal fiore. L'ultima fase della lavorazione, che avviene anch'essa nel giorno del raccolto, consiste nel far essiccare gli stimmi, posti dentro un setaccio, sopra una brace di legna.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

La vendemmia tra gli scavi di Pompei

Foto dalla raccolta dell'uva nell'area archeologica napoletana, dove il vino si produce "come 2000 anni fa"

Le foto più belle della settimana - 31 ottobre/6 novembre

L'autunno nella Bassa Sassonia, gli storni nel cielo di Roma, le luci natalizie nel centro di Tokyo... Quindici scatti dal mondo

I colori dell'autunno nelle foto più belle

Lo spettacolo della stagione di mezzo nei boschi, nei parchi e nei giardini di Berlino, Kiev, Londra, Tblisi...

La raccolta delle olive in Cisgiordania

Gli agricoltori palestinesi al lavoro in uliveti e frantoi di due villaggi nei pressi di Nablus. Le foto di Alaa Badarneh

Commenti