Photo Department

-

La World Photography Organisation ha annunciato ieri sera i nomi dei vincitori della prestigiosa competizione fotografica Sony World Photography Awards, edizione 2016. La Giuria onoraria ha assegnato l'Iris d’Or, il premio più prestigioso (e 25.000 dollari) all'iraniano Asghar Khamseh, che si è guadagnato il titolo di Fotografo dell'Anno. Nato a Teheran nel 1963, è fotoreporter per l’agenzia Mehr News, che si occupa di tematiche sociali.

Selezionato fra i quattordici vincitori delle categorie Professionisti, il suo lavoro dal titolo Fire of Hatred affronta le problematiche sociali legate alle aggressioni con l'acido attraverso una serie di ritratti delle vittime. Le immagini, splendide e provocatorie al tempo stesso, guardano oltre i danni fisici e psicologici conseguenti a questo violento crimine, mettendo in luce il senso di colpa e la stigmatizzazione sociale subita dalle vittime, in gran parte donne e bambini.

VINCITORI E FINALISTI, CONCORSO PROFESSIONISTI
Nella sezione Professionisi, i vincitori - valutati sulla base di un corpus di opere - nelle sette categorie documentaristiche e nelle sette categorie artistiche provengono da 10 diverse nazioni. Tre di loro sono italiani. Per la prima volta, un fotografo - il bravissimo Kevin Frayer - è stato in grado di vincere due categorie professionali nel corso della stessa edizione. 

Architettura: Amélie Labourdette, Francia
Ambiente: Kevin Frayer, Canada
Attualità: Angelos Tzortzinis, Grecia
Campagne: Jetmir Idrizi, Kosovo
Fotografia Concettuale: Julien Mauve, Francia
Fotografia in posa: Alberto Alicata, Italia
Fotografia spontanea: Kirstin Schmitt, Germania
Natura morta: Francesco Amorosino, Italia
Paesaggio: Maroesjka Lavigne, Belgio
Persone: Kevin Frayer, Canada
Ritratto: Marcello Bonfanti, Italia
Sport: Nikolai Linares, Danimarca
Temi Contemporanei: Asghar Khamseh, Iran
Vita quotidiana: Espen Rasmussen, Norvegia

FOTOGRAFO DELL’ANNO, CONCORSO OPEN
La giuria ha decretato la vittoria della foto intitolata Enchanted Bamboo Forest, opera del giapponese Kei Nomiyama come miglior scatto singolo a livello mondiale. Lo scatto, ambientato nelle montagne dell’isola Shikoku, ritrae un particolare tipo di lucciola, la Luciola parvula, all’inizio della stagione delle piogge. Scelto fra i 10 vincitori, annunciati il 29 marzo scorso, della sezione Open (aperta a tutti), il fotografo ha ricevuto un premio di 5.000 dollari. 

FOTOGRAFO DELL’ANNO, CONCORSO GIOVANI 
Sam Delaware, 18 anni, si è aggiudicato il titolo di Fotografo dell’anno nella sezione Giovani (aperta a tutti i fotografi fra i 12 e i 19 anni), con un ritratto della sorella. Nato nel Maine e attualmente studente in California, è un autodidatta che ha mosso i primi passi nel mondo della fotografia all’età di 12 anni.

FOTOGRAFO DELL’ANNO, CONCORSO STUDENTI
Sofia Jern, 23 anni, iscritta alla Novia University of Applied Sciences (Finlandia), si è aggiudicata il titolo di Fotografo dell’anno per la categoria Studenti, ricevendo in premio attrezzature fotografiche Sony per un valore di 30.000 €, da destinare alla propria università. Il suo lavoro si concentra sulle vite dei "ragazzi della colla", giovani tossicodipendenti che cercano una via di fuga dalla realtà nelle strade di Kitale, in Kenya.

Vedi anche: Sony World Photography Awards 2016: le foto dei finalisti italiani

GLI ITALIANI
Tra i vincitori e i secondi e terzi classificati nel concorso Professionisti ci sono ben 9 nostri connazionali: l'Italia domina il palmarès del concorso, portando sul podio più fotografi di tutti gli altri Paesi. Oltre ai tre già citati vincitori delle categorie Professionisti, altri tre artisti italiani hanno conquistato il 2° posto: Andrea e Magda (Attualità), Filippo Venuri (Persone) e Cristina Vatielli (Fotografia in posa). Tre infine anche le "medaglie di bronzo" tricolori: a Simona Ghizzoni (Temi contemporanei), Alessandro D'Angelo (Persone) e ad Andrea Rossato (Fotografia spontanea). 
La foto "L'ultima febbre dell'Olocene" di Christian Massari, in gara nella sezione Open, categoria Natura e animali, è stato inoltre premiato con il National Award Italia

I NUMERI DEL CONCORSO 
La nona edizione dei Sony World Photography Awards ha registrato l'ennesimo record di candidature: alla giuria sono state sottoposte 230.103 immagini da 186 Paesi: 127.098 per il concorso Professionisti e 103.005 per i concorsi Open e Giovani. Dal 2007, anno di inaugurazione, i giudici del concorso hanno ricevuto e vagliato oltre 1 milione di fotografie.

LA MOSTRA 
Le opere finaliste e vincitrici saranno esposte presso la Somerset House di Londra dal 22 aprile all’8 maggio, insieme a uno speciale tributo riservato a RongRong & inri, vincitori del premio Outstanding Contribution to Photography

© Riproduzione Riservata

Commenti