Photo Department

-

Lungo le strade del piccolo comune di Rossana, in provincia di Cuneo, nello scorso fine settimana è andata in scena una rievocazione storica in abiti d'epoca, a cura del Progetto 900, dell'assedio nazista del 12 luglio 1944, quando il paesino venne dato alle fiamme e distrutto dall'esercito tedesco, che per rappresaglia incendiò 69 abitazioni.

A Rossana è stata conferita nel 2012 la Medaglia di bronzo al merito civile, con la seguente motivazione: "La cittadina del cuneese, durante l’inverno del 1944 si prodigò con generosa solidarietà nell’assistere e soccorrere un gruppo di partigiani della 181a Brigata Garibaldi. La popolazione, nonostante il paese venisse per rappresaglia incendiato, sopportò con coraggio e alto senso di fratellanza le angherie nazifasciste, rendendo salva la vita a quei partigiani che in quel territorio avevano trovato rifugio. Chiaro esempio di spirito di sacrificio ed elette virtù civiche."

In queste foto di Marco Bertorello, ecco uno sguardo sulla rievocazione degli scontri che videro le truppe tedesche contrapporsi ai partigiani e alla popolazione civile.

© Riproduzione Riservata

Commenti