Longueval, Francia

Longueval, Francia, 28 marzo 2014. Resti di trincee e crateri nel bosco del Memoriale nazionale sudafricano ("The Delville Wood South Africa National Memorial") che commemora i soldati morti nella battaglia di Delville, durante l'offensiva della Somme: fu il primo importante intervento del Sudafrica, la cui Prima brigata di fanteria subì perdite catastrofiche. – Credits: Peter Macdiarmid/Getty Images

Il fotografo Peter Macdiarmid ha compiuto un viaggio tra alcuni dei principali luoghi della memoria della Prima Guerra Mondiale nel Nord della Francia a in Belgio. Immagini realizzate per raccontare il sacrificio degli uomini caduti, tra il 1914 e il 1918, sui due fronti della Grande Guerra, del cui inizio il prossimo 28 luglio 2014 ricorrerà il centenario.

 

100 ANNI della PRIMA GUERRA MONDIALE  su panorama.it

 

Vi proporremo il lavoro di Macdiarmid in una serie di gallery, a partire da questa e dalla successiva, dedicate alla Battaglia della Somme  (1º luglio - 18 novembre 1916), una delle più imponenti e sanguinose battaglie della Grande Guerra, in cui persero la vita 620.000 soldati alleati e circa 450.000 tra le file tedesche. 

 

Vedi anche la SECONDA  gallery dedicata ai luoghi della Battaglia della Somme .

 

Il viaggio parte dal cratere di  Lochnagar , a La Boisselle, creato da una mina di esplosivo di 27 tonnellate sganciata dagli inglesi il 1° luglio del 1916, nel primo giorno della Battaglia della Somme. Il cratere (100 metri di diametro e 30 di profondità) è ora un memoriale, di proprietà privata, dedicato a pace, riconciliazione e fratellanza; prosegue nelle vicinanze del villaggio di Beaumont-Hamel, dove oggi sorge il Newfoundland Memorial Park , che commemora il 1st Newfoundland Regiment, reggimento del Dominion britannico di Terranova i cui soldati vennero massacrati per l'80%; per giungere al Memoriale  di Longueval, che commemora i soldati sudafricani morti nella Battaglia del Bosco di Delville  (14 luglio - 3 settembre 1916), nel corso della stessa offensiva della Somme: fu il primo importante intervento del Sudafrica, la cui Prima brigata di fanteria subì perdite catastrofiche.

 

Un SITO  dedicato ai luoghi della memoria nel nord della Francia

© Riproduzione Riservata

Commenti