Edoardo Frittoli

-

Nelle immagini più significative dell'ultima settimana, i fotografi di tutto il mondo ci hanno parlato di:

ALLINEAMENTI

Un'illusione ottica spettacolare quella creata in Cina dalle migliaia di dorsi di libri "trompe l'oeil". L'effetto di un continuum di scaffali colmi di volumi da pavimento all'altissimo soffitto della Tianjin Binhai Library e la lunga coda di fedeli della comunità ebraica d'Etiopia, immortalati durante l'ascesa rituale alle colline che si affacciano sulla spianata delle moschee di Gerusalemme.  A Buenos Aires i fotografi hanno allineato alzandole al cielo le loro fotocamere in segno di protesta per la chiusura dell'agenzia di stampa argentina Diarios y Noticias (DYN).

OPERE D'ARTE

La madre di tutte le aste per il dipinto di Leonardo da Vinci "Salvator Mundi", battuto da Christie's a New York per la cifra record di 450 milioni di dollari è stato fotografato prima della vendita. Il freddo e lo scalpello dello scultore Darren Jackson hanno invece forgiato un unicorno rampante al festival della scultura di ghiaccio di Edimburgo. Simbolico il significato dei due autobus conficcati in verticale nel terreno di fronte alla Porta di Brandeburgo a Berlino: sono un richiamo alle barricate realizzate nei combattimenti ad Aleppo In Siria.

Assomiglia ad un'opera pop art la toilette a cielo aperto fotografata in Islanda. Il 19 novembre sarà celebrato per la prima volta il bizzarro "World Toilet Day".

EROI A DUE E QUATTRO ZAMPE

La lunga teoria di veterani inglesi che hanno celebrato in divisa i caduti di tutte le guerre ed i volontari che si sono avvicendati per salvare la vita a nove balene spiaggiate in Indonesia. Eroe orgoglioso del suo premio, il cane dell'Esercito britannico "Mali" ha posato fiero davanti ai fotografi mettendo bene in mostra la medaglia meritata per il suo lavoro in Afghanistan: è l'equivalente della Victoria's Cross per gli umani.

COLORI

Quelli in movimento delle coppie in gara per una tradizionale gara di ballo nella provincia settentrionale dell'Inghilterra. Colori antichi quelli di altri danzatori agli antipodi, in una festa sacra alle popolazioni aborigene dell'Australia centrale. Colori di speranza, infine, quelli trasportati da uno scassato furgone Volkswagen lungo la spiaggia di Gaza, ricoperto di palloncini multicolor per i bimbi palestinesi.

© Riproduzione Riservata

Commenti