Edoardo Frittoli

-

Nei migliori scatti dell'ultima settimana, i fotografi ci hanno raccontato di:

Risvegli di primavera

Quella esplosa nei viali del centro di Bonn, dove i ciliegi hanno colorato di rosa intenso la città tedesca uscita da un lungo e tempestoso inverno fatto di ghiaccio e tormente di neve, e la primavera che ha avvolto il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump immortalato in una cornice floreale multicolore all'uscita dalla stanza ovale della Casa Bianca.

Falce e martello: a Cuba e a Parigi

I simboli del comunismo di cui si è parlato negli ultimi giorni alla notizia del cambio della guardia tra il padre della Revoluciòn cubana Raùl Castro e il neopresidente Miguel Diaz-Canel, vissuta nei messaggi della tv di stato nelle povere case dell'Avana. E ancora le bandiere con la falce e il martello sono ricomparse nelle recenti manifestazioni sindacali a Parigi, in occasione dello sciopero indetto dalle unioni sindacali francesi per protestare contro le misure economiche del Presidente Emmanuel Macron.

Verso il cielo

Le figure rese silhouettes dalla luce del tramonto sceso sul cantiere della nuova moschea in costruzione alla periferia della capitale del Kosovo Pristina, con la grande cupola che si staglia contro il cielo. Le mani protese dei fedeli musulmani del Kashmir all'ostensione di una sacra reliquia, un ciuffo appartenuto si dice alla barba del Profeta Maometto. Ed ancora le braccia tese al cielo terso di Israele durante le celebrazioni del 70° anniversario della nascita dello Stato ebraico nel 1948.

Case, labirinti, inquinamento

Il labirinto di gonfiabili realizzato nel parco di Citylife a Milano e realizzato dall'artista inglese Jeremy Deller ha riprodotto uno dei più importanti siti archeologici del mondo: Stonehenge.

Sembra di rivedere una classica schermata dei videogiochi anni '80 osservando la fotografia aerea del nuovissimo quartiere residenziale costruito a Nairobi in Kenya. Pare invece di vivere in un videogioco di ultimissima generazione guardando la fotografia dello skyline notturno di Pechino, dove le migliaia di luci dei grattacieli e dei fari del traffico perennemente congestionato lottano contro la coltre di inquinamento che rende opaca l'aria della megalopoli cinese. L'inquinamento è anche il tema di uno scatto realizzato in pieno centro a Copenhagen, dove un candido cigno è stato costretto a costruire il proprio nido tra i rifiuti di un laghetto artificiale.

© Riproduzione Riservata

Commenti