Photo Department

-

La piena fioritura dei ciliegi di Washington DC, prevista dal National Parks Service tra l'11 e il 14 aprile, è arrivata quest'anno con un po' d'anticipo: il 70% dei fiori era sbocciato già venerdì 10 aprile.
Nel fine settimana il National Cherry Blossom Festival, che con la tragica interruzione del secondo conflitto mondiale, dal 1935 celebra l'amicizia tra Giappone e Stati Uniti, si è dunque svolto nel suo scenario spettacolare al massimo splendore.

Le migliaia di alberi di ciliegio che colorano l'intorno del bacino di marea della capitale statunitense sono state piantate a partire da oltre un secolo fa. Era il 1912 quando il sindaco di Tokyo, Ozaki Yukio, donò agli Stati Uniti, in segno di amicizia, i primi alberi di ciliegio Yoshino che, trasportati direttamente dal Giappone, vennero piantati il 27 marzo là dove ancora oggi fioriscono, insieme a circa 100 altri dei più antichi, nel West Potomac Park, adiacente al National Mall.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Spagna, i ciliegi in fiore nella Valle del Jerte

I monti dell'Estremadura imbiancati da oltre 2 milioni di alberi di ciliegio in piena fioritura

A Tokyo fioriscono i ciliegi: benvenuta primavera

In Giappone è tempo di hanami, l'osservazione rituale delle piante di ciliegio nella piena fioritura

'La promessa dei ciliegi' e il terremoto in Giappone

Keiko Ichiguchi ci racconta come affronta la paura della morte

Commenti