2018: un anno con l'Esercito Italiano - FOTO

Le immagini e le cifre sull'ultimo anno dei militari italiani in Italia e all'estero. Dal Libano all'Afghanistan, dal Kosovo alla sicurezza nelle strade all'impegno continuo nelle zone colpite dal sisma

Edoardo Frittoli

-
 

Dall'Afghanistan al Libano al Kosovo; dall'Operazione Strade Sicure sul territorio italiano (attiva da 10 anni e che quest'anno ha interessato 53 città con oltre 430 siti sorvegliati) alla presenza continua nell'assistenza alle popolazioni colpite dagli ultimi grandi eventi sismici fino alla messa in sicurezza dell'area interessata al crollo del ponte Morandi di Genova del 14 agosto, passando per le grandi esercitazioni nazionali e gli interventi di bonifica degli ordigni bellici, con 3.000 interventi nel'ultimo anno.

I militari italiani impegnati all'estero nel 2018 sono stati circa 3.000 in 21 paesi del mondo, con un incremento dell'intervento nel continente africano. 50 sono le missioni attive che interessano l'Esercito. Due sono le missioni internazionali il cui comando è stato affidato quest'anno all'Italia: in Afghanistan dal 12 giugno il comando del Contingente nell'area di Herat è il Generale di Brigata Francesco Bruno. In Libano nell'ambito della missione UNIFIL, dal 13 luglio 2018 il Comandante è il Generale di Divisione Stefano Del Col. Per quanto riguarda il Kosovo dal 2013 la missione KFOR è affidata al comando italiano, attualmente con il Generale di Divisione Lorenzo D'Addario. 


© Riproduzione Riservata

Commenti