Femen in Parlamento a Madrid e altre foto del giorno, 9.10.2013
Femen in Parlamento a Madrid e altre foto del giorno, 9.10.2013
Foto

Femen in Parlamento a Madrid e altre foto del giorno, 9.10.2013

Otto immagini per un'istantanea sul mondo: dalla Spagna all'India, dalla Scozia alla Thailandia

"Immagini che scorrono sul monitor delle "agenzie": il mondo come lo avvertiamo, mediato, non dall'impossibile ritmo continuo delle televisioni, ma dal ritmo discreto degli scatti dei fotografi; un flusso di momenti che inquadrano una giornata. Una serie di "istanti infiniti" che ci aiutano a vedere. Nessuna ambizione di primato estetico - troppo veloce e caotica la selezione - ma, certamente, il valore estetico delle fotografie scelte è parte della loro funzione: non solo "documento", ma soprattutto espressione delle possibilità della fotografia come media narrativo e rappresentativo."

Thomas Lohnes/Getty Images

9 ottobre 2013. Un visitatore della Fiera del libro di Francoforte sfoglia il volume "Ich bin Malala" (Io sono Malala), la biografia della giovane ragazza pakistana, candidata al Nobel per la Pace, che esattamente un anno fa, il 9 ottobre 2012, fu colpita alla testa dai talebani, avversari della sua attività per il diritto allo studio delle ragazze.

Nata il 12 luglio 1997, Malala è stata centrata con vari proiettili alla testa e al collo un anno fa mentre tornava a casa da scuola nell'area di Mingora, nello Swat. Anche altre due studentesse che si trovavano con lei sul pulmino (Shazia e Kainat) riportarono ferite, ma di molto minore gravita'. La sua biografia "Io sono Malala", scritta insieme alla giornalista britannica Christina Lamb, è appena stata pubblicata in Gran Bretagna, dove la ragazza vive, a Birmingham, e dove è da tempo considerata una autentica protagonista della lotta per i diritti umani e l'emancipazione femminile. 

I più letti