"Tratti e ritratti" e "Sogni": una ricerca narrativa del mondo del cinema e dello spettacolo e una ricerca artistica più intima e profonda. Questi, in sintesi, i tratti caratteristici della mostra di Fulvia Pedroni Farassino a Casalbuttano, un' esposizione che nasce -  da un lato - dalla volontà del Comune di riconoscere e valorizzare la professionalità dell' artista e dei suoi lavori, dall’altro dal legame di Fulvia con le proprie origini, un legame mai spezzato nonostante il trasferimento, sin da bambina, a Milano.

"Tratti e Ritratti", curata da Cesare Colombo, si apre con una carrellata di protagonisti del cinema, del teatro e della Tv: da Benigni e Kidman, da Travolta a Dustin Hoffman, passando per Claudai Gerini, Hanna Schygulla e Pedro Almodovar. 33 intensi ritratti, che immortalano noti personaggi dello star system in pose o inquadrature non convenzionali.

Uno stacco netto introduce poi "Sogni", un percorso fotografico completamente diverso, rigorosamente in bianco e nero, per dare forma all’ inquietudine di sogni e incubi: luci e ombre che visitavano le notti del lutto dopo la perdita del marito molto amato, con cui Fulvia Pedroni Farassino ha condiviso la vita e, nel lavoro, anche la passione per il cinema. Scatti in cui l' artista mette a nudo se stessa e i suoi sentimenti, sublimandoli in immagini forti, simboliche, ma con un’ apertura finale alla luce e alla vita.

Tratti Ritratti e Sogni
Dal 7 maggio al 5 giugno 2016
Casalbuttano  - Sala Voghera ex Filanda Jacini

© Riproduzione Riservata

Commenti