Rita Fenini

-

Nativa di Delhi, classe 1961, Dayanita Singh è sicuramente un' artista fuori dal comune, con una personalità affascinante, una delle artiste indiane più apprezzate e tra le fotografe più famose sul piano
internazionale

Dopo gli esordi nel fotogiornalismo e i numerosi reportage realizzati nel corso degli anni Novanta, Dayanita Singh ha sviluppato incessantemente la propria ricerca fotografica, creando progetti editoriali molto originali, nei quali le fotografie si susseguono con criteri e ritmi narrativi nuovi. Originalissima la sua forma espositiva, che si differenzia nettamente dall' idea "classica" di mostra fotografica: l' artista ama spesso collocare i propri lavori in una serie di arredi in legno – paraventi, carrelli, tavoli - costruendo lei stessa "i suoi musei”

Nell' ambito della mostra al MAST, la Singh presenta gruppi di opere incentrate sul lavoro e sulla produzione, sulla vita, la sua gestione quotidiana e la sua archiviazione, immagini inedite, di un' India lontana dagli stereotipi e dai luoghi comuni. Tra le serie esposte spiccano Museum of Machines, Museum of Industrial Kitchen, Office Museum, Museum of Printing Press, Museum of Men e File Museum: all' esposizione, appartengono anche Archives e Factories (due proiezioni di immagini dedicate rispettivamente agli archivi e alle fabbriche) e l’ installazione del volume Museum of Chan

Una mostra intensa e originale, che consente non soltanto di osservare le opere esposte, ma anche di conoscere da vicino una vita piena, ricca, dedicata interamente all'arte, una personalità forte e complessa, divenuta negli anni sempre più matura e consapevole

Dayanita Singh

12 ottobre  2016 - 8 gennaio 2017

MAST.                            
via Speranza 42, Bologna
Orari di apertura: Martedì - Domenica  10.00 - 19.00      
Ingresso gratuito
www.mast.org

© Riproduzione Riservata

Commenti