Photo Department

-

La sede romana della Gagosian Gallery ospita fino all'8 novembre la mostra Scratching the surface: circa 100 stampe d'epoca autografate di fotografie scattate negli anni '60 e '70 da Dennis Hopper, il celebre attore e regista statunitense scomparso nel 2010. Le foto esposte sono un'ampia selezione della serie Drugstore Camera, gli scatti rinvenuti di recente a Taos, nel New Mexico, nella casa dove l'attore visse per una ventina d'anni a partire dalla fine degli anni '60 e dove ha voluto essere sepolto.

Oltra a ritratti di artisti, attori e musicisti celebri, tra le foto del protagonista di Easy Rider troviamo anche momenti intimi di suoi amici e familiari, nudi femminili, festival culturali, viaggi on the road verso il natio Kansas o nature morte improvvisate con oggetti abbandonati. Uno sguardo sulla vita quotidiana nella California dell'epoca che ne racconta l'idealismo politico, l'impegno civile, l'ottimismo e lo spirito ribelle.

La mostra è presentata nell'ambito del Festival Internazionale di Roma Fotografia ed è stata realizzata in collaborazione con The Hopper Art Trust, la fondazione impegnata a salvaguardare l'eredità dell'opera e e della memoria dell'artista. 


© Riproduzione Riservata

Commenti