L'italiano di Greenpeace libero su cauzione a Mosca e altre foto del giorno, 19.11.2013
L'italiano di Greenpeace libero su cauzione a Mosca e altre foto del giorno, 19.11.2013
Foto

L'italiano di Greenpeace libero su cauzione a Mosca e altre foto del giorno, 19.11.2013

Otto immagini per un'istantanea sul mondo: da San Pietroburgo a Marsiglia, da Bangkok a Venezia

"Immagini che scorrono sul monitor delle "agenzie": il mondo come lo avvertiamo, mediato, non dall'impossibile ritmo continuo delle televisioni, ma dal ritmo discreto degli scatti dei fotografi; un flusso di momenti che inquadrano una giornata. Una serie di "istanti infiniti" che ci aiutano a vedere. Nessuna ambizione di primato estetico - troppo veloce e caotica la selezione - ma, certamente, il valore estetico delle fotografie scelte è parte della loro funzione: non solo "documento", ma soprattutto espressione delle possibilità della fotografia come media narrativo e rappresentativo."

EPA/NARENDRA SHRESTHA

19 novembre 2013. Un segno con l'inchiostro sul pollice di un uomo che ha appena votato per le elezioni dell'Assemblea costituente a Bhaktapur, in Nepal. Oltre 10.000 seggi hanno aperto stamane nei 240 collegi elettorali dei 75 distretti del Paese. Dopo secoli di monarchia indù, il Nepal non ha ancora una costituzione democratica, la cui stesura è stata continuamente rimandata dai quattro governi di coalizione che si sono succeduti nel corso di cinque anni di caos politico.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti