Foto

Calendario Pirelli 2019: le foto

Presentato "Dreaming", il Calendario Pirelli 2019 con gli scatti del noto fotografo scozzese Albert Watson

Gigi Hadid immortalata con Alexander Wang, Julia Garner, Misty Copeland con Calvin Royal III e Laetitia Casta insieme a Sergei Polunin: quaranta scatti a colori e in bianco e nero, una splendida e patinata sequenza di fotogrammi ispirati dalla grande passione del fotografo Albert Watson per il cinema. 

Questo, in sintesi, "Dreaming", il Calendario Pirelli 2019 giunto alla sua quarantaseiesima edizione e realizzato dall'iconico fotografo scozzese ad aprile, tra Miami e New York 

Filo conduttore di questo racconto per immagini è il "sogno", una dimensione onirica e non ben definita in cui, come afferma lo stesso Watson, “Ciascuna delle quattro donne protagoniste ha un’individualità a sé stante, un suo specifico scopo nella vita e un proprio modo di fare le cose. E tutte sono concentrate sul loro futuro. Quindi, il tema di fondo è quello dei ‘sogni’, ma l’idea alla base dell’intero progetto è il racconto attraverso quattro ‘piccoli film’”.

Gigi Hadid

Uno degli angeli sexy più amati di Victoria's Secret, la giovane top Gigi Hadid è probabilmente la regina del Calendario Pirelli: per lei, Watson ha scelto il ruolo di una giovane ereditiera che vive in solitudine in una torre di vetro e ha in Alexander Wang l’unico amico e confidente: “Penso ci sia un po’ di malinconia in queste immagini. Con il personaggio di Gigi Hadid - ha dichiarato l'autore -  volevo trasmettere la percezione di una donna che pensa al futuro, ma anche un senso di solitudine. La vediamo che pensa a dove andrà nella vita, a che cosa farà domani. Volevo che fosse molto più ‘minimalista’ delle altre donne che ho fotografato e dei loro ambienti”.

Albert Watson, breve biografia

Nato e cresciuto a Edimburgo, Albert Watson ha studiato Graphic Design al "Duncan of Jordanstone College of Art and Design" a Dundee e cinema e televisione al "Royal College of Art" di Londra.

Benché non vedente da un occhio fin dalla nascita, la fotografia era parte del suo piano di studi e nel 1970, quando si trasferisce negli USA con la moglie Elizabeth, Albert inizia a scattare foto, soprattutto per hobby.

Da allora a oggi Albert Watson si è affermato come uno dei fotografi di maggior successo e prolifici al mondo grazie alla sua personale capacità di fondere arte, moda e fotografia pubblicitaria in alcune delle immagini più iconiche di sempre.

La varietà e la vastità della sua opera non hanno eguali: dai ritratti di Alfred Hitchcock e Steve Jobs ai beauty shots di Kate Moss, dai paesaggi di Las Vegas alle nature morte realizzate fotografando i manufatti del re Tutankhamon, le sue opere sono presenti nelle gallerie e nei musei di tutto il mondo e la rivista "Photo District News", bibbia dell’industria fotografica, ha inserito Albert fra i 20 fotografi più influenti di tutti i tempi, insieme – tra gli altri – a Irving Penn e Richard Avedon.

Watson ha vinto numerosi premi e nel giugno 2015 la regina Elisabetta II gli ha conferito il titolo di Ufficiale dell’ordine dell’Impero britannico (OBE) per il contributo reso all’arte fotografica nell’arco di una vita

Ti potrebbe piacere anche