Photo Department

-

Nel distretto di Laikipia, nella provincia della Rift Valley in Kenya, su una superficie di circa 360 chilometri quadrati si estende l'area protetta Ol Pejeta Conservancy. Istituita in principio soprattutto per mettere in sicurezza i rinoceronti neri, ospita oggi anche numerosi esemplari di tutti i cosiddetti Big Five, i "grossi cinque" animali della savana: elefante, leone, leopardo, rinoceronte e bufalo. Dal 2004 è gestita dalla Fauna & Flora International, un'organizzazione non governativa internazionale impegnata nella conservazione delle specie a rischio.

In questa riserva faunistica, situata in un antico territorio Masai, vive anche l'ultimo maschio di rinoceronte bianco settentrionale (Ceratotherium simum cottoni) del pianeta, accolto qui dopo aver trascorso circa 35 anni in cattività. Il suo nome è Sudan, ha 42 anni, e dopo la morte di Suni (17 ottobre 2014), è il solo altro maschio conosciuto della sottospecie che, dopo la sua morte, potrebbe estinguersi definitivamente. L'altra varietà, la "meridionale", conta invece ancora circa 11.000 esemplari.

L'età avanzata di Sudan, il progressivo indebolimento delle sue zampe posteriori e la diminuzione del numero di spermatozoi presenti nel suo seme non fanno ben sperare sul fatto che possa ancora riprodursi in modo naturale. Gli zoologi della riserva escludono che Sudan possa ancora accoppiarsi con successo prima della sua morte. Le due femmine (Fatu, 15 anni, della sottospecie meridionale, e Najin, 25 anni, della varietà settentrionale) presenti nel "santuario" faunistico kenyota, per altro, sono entrambe impossibilitate a restare incinte. Lo sperma di Sudan e quello di altri esemplari sono però stati congelati e l'ultima speranza potrebbe essere l'inseminazione artificiale, che è però estremamente costosa e di difficile realizzazione. Per consentire le necessarie sperimentazioni che possano renderla possibile la riserva ha lanciato una raccolta fondi.

Come vediamo in queste immagini, all'interno della riserva una squadra di uomini armati è incaricata di sorvegliare costantemente Sudan e gli altri rinoceronti presenti (23 bianchi e 105 neri), per garantirne l'incolumità contro la minaccia costante dei bracconieri


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti