Photo Department

-

Prima di diventare Usagi Jima ("L'isola dei conigli"), la piccolissima isola giapponese di Okunoshima , situata vicino alla città di Takehara, nel Mare interno di Seto, in Giappone, ha ospitato dal 1929 al 1945 diversi impianti di produzione di 5 tipi di gas velenosi, realizzati per uso bellico dall'Esercito Imperiale Giappone. L'isola era così segreta da essere rimossa dalle mappe della zona. Oggi delle antiche fortezze e fabbriche chimiche si trovano solo i resti, sparsi su tutta l'isola, disabitata dall'uomo ma abitata da una colonia di circa 300 conigli, che veiamo in queste foto di Chris McGrath .

 

Sul sito della Prefettura di Hiroshima, si legge che i conigli furono introdotti sull'isola nel 1971 da un gruppo di studenti, utilizzarli in ambito sperimentale. Dopo la chiusura degli impianti di gas, vennero però lasciati in libertà, diventano gli unici padroni dell'isola, oggi meta di turisti e scolaresche, che vi trovano campi da golf, campeggi e un museo che documenta l'uso di gas durante la guerra, visitato da 10.000 studenti ogni anno. 

© Riproduzione Riservata

Commenti