Photo Department

-

In queste macrofotografie Yvonne Späne ha ritratto l'incontro-scontro, all'interno di un terrario, tra due esemplari di Blepharopsis mendica, comunemente chiamate mantidi del fiore del diavolo. L'insetto carnivoro deriva il suo nome dal greco mantis ("profeta" o "indovino"), in riferimento alla postura delle sue zampe anteriori che ricordano quella della preghiera, ed è noto per il cannibalismo delle femmine che divorano il maschio durante l'amplesso. Questa sottospecie di mantide religiosa (di areale africano) non è particolarmente aggressiva. L'obiettivo macro della fotografa tedesca ha però immortalato i due insetti all'incrociarsi dei loro percorsi, mentre si muovono in direzioni opposte sullo stesso ramo, giungendo allo scontro, anche se sembrano esibirsi in una danza.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Insetti visti da molto vicino

Tafani, coleotteri, libellule, mosche... Spaventosi e affascinanti incontri ravvicinati nelle macrofotografie di Yudy Sauw

ANIMALI, le foto più belle del mese - Aprile

Un wapiti tra i fiori, un'ara di Spix di 19 giorni, un parrocchetto, un leopardo delle nevi, un panda rosso...

Fiori nella rugiada alle prime luci del giorno

La natura dà spettacolo nelle macrofotografie di Alberto Ghizzi Panizza

Cani alla guerra

Il migliore amico dell'uomo sui campi di battaglia, dalla Prima Guerra Mondiale all'Afghanistan dei giorni nostri

Commenti