Per la città di Amburgo gli Alsterschwäne, i cigni del fiume Alster, sono da sempre un simbolo importante, al punto che nel 1664 il Senato della città promulgò una legge a loro tutela che puniva chiunque li uccidesse o ledesse in qualsiasi modo. Dal 1818 esiste un incaricato speciale a cui viene affidata la loro protezione. Oggi questo ruolo è affidato al signor Olaf Niess, chiamato "il padre dei cigni", che in particolare si occupa del loro trasloco in barca dal Binnenalster, uno dei due laghetti artificiali alimentati dal fiume Alster dove i cigni trascorrono la stagione calda, verso il laghetto Eppendorfer Mühlenteich, loro tradizionale residenza invernale fin dal 1955. Qui gli eleganti e fieri uccelli acquatici vengono protetti dal freddo, nutriti e curati fino alla primavera successiva. Una tradizione secolare che si rinnova ogni anno e che a novembre di ogni anno attira numerosi turisti e curiosi.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I cervi rossi di Scozia

Dalla regione montuosa delle Highlands, un branco di cervi al termine della stagione degli amori

La migrazione delle gru

I grandi uccelli migratori fotografati presso le paludi di Linum, in Germania, dove riposano prima di riprendere il lungo viaggio verso sud

Il censimento dei cigni del Tamigi

Come da 9 secoli a questa parte, le colonie degli eleganti uccelli selvatici che popolano il fiume vengono censite per conto della Famiglia Reale. Le foto di Dan Kitwood

Commenti