Photo Department

-

Muovendosi per le strade del centro di Atene accade molto spesso di incontrare i numerosi cani randagi che vivono e si muovono in piccoli gruppi tra le varie piazze della città e i luoghi turistici come l'Acropoli. Per la maggior sono stati contrassegnati dalle autorità locali, che li monitorano somministrandogli le vaccinazioni e le cure veterinarie in caso di necessità. A offrire loro riparo, cibo e acqua pensano sia singoli amanti degli animali sia diverse associazioni di volontariato.

Il loro numero è particolarmente elevato per varie ragioni, tra cui la chiusura del canile storico della capitale greca e il fatto che il fenomeno dei cani allevati come animali domestici è relativamente recente in Grecia: alcuni proprietari, non rendendosi conto dell'impegno che richiede crescerne e accudirne uno, finiscono poi per abbandonarli. 

Prima delle Olimpiadi del 2004 venne ampiamente riportato che migliaia di cani randagi erano stati rastrellati dalle strade e avvelenati, mentre nel 2011 uno di loro si classificò secondo nell'annuale classifica dell'Animale dell'anno stilata dal Time: era stato fotografato mentre abbaiava contro la polizia antisommossa in difesa dei manifestanti scesi in piazza durante le proteste contro l'austerity.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Le foto più belle del 2014 - Animali

Dal meraviglioso mondo degli animali, 25 immagini tra le migliori dell'anno che si chiude

ANIMALI, le foto più belle di gennaio

Un ippopotamo, una famiglia di macachi, due cervi in lotta, un cucciolo di tigre siberiana, un'antilope cervicapra...

Cani surfisti in California

Da Huntington Beach, le immagini del 6° Surf City Surf Dog, tra le acque del Pacifico

Commenti