(Ansa)

Federico Chiesa, l'uomo-mercato che resterà a Firenze

A meno di clamorose novità quello che era l'oggetto del desiderio delle big resterà nella sua Firenze. Quetioni economiche, tecniche e di cuore

È curiosa la storia di Federico Chiesa. Il giocatore della Fiorentina infatti prima del lockdown era uno dei pezzi pregiati del calciomercato. Anzi, era il pezzo più pregiato. Tutte le big lo volevano al punto che il prezzo era arrivato vicino agli 80 milioni. Poi però le cose sono cambiate: colpa del Covid, del calcio giocato, delle dinamiche del mercato e anche di scelte tecniche.

Sta di fatto che Chiesa oggi sembra sempre più vicino alla riconferma nella sua Firenze.

A limitare il campo d'azione in realtà ci ha pensato lo stesso giocatore che si è sempre detto poco restio ad accettare un'avventura all'estero, anche se in un big.

Resta quindi il mercato italiano. Ed oggi le squadre con la disponibilità di 70-80 milioni (tanti ne chiede Commisso per l'eventuale cessione del suo gioiello) sono in fondo solo due: Juventus ed Inter.

I bianconeri, che un anno fa di fatto avevano un accordo di massima con il calciatore, hanno poi virato su Kulusevski. Praticamente impossibile quindi per Chiesa avere una maglia da titolare.

L'Inter dal canto suo non ha visto il giocatore della Fiorentina nel ruolo di seconda punta, come spalla di Lukaku. Piuttosto avrebbe fatto comodo come esterno di destra nel 3-5-2 di Conte. Ma in quel ruolo i nerazzurri hanno puntato su Hakimi. Quindi, anche qui, discorso chiuso.

Ma non è solo una mancanza di opportunità a trattenere Chiesa a Firenze. Il giocatore infatti con Ribery è stato uno dei fautori della conferma di Iachini sulla panchina viola; segno che il calciatore crede nel progetto della società.

Anche il tempo poi gioca a favore; Chiesa infatti potrebbe restare per una stagione, magari più convincente, per poi cambiare aria nel 2021. Anche se…

Anche se dal punto di vista tecnico la squadra ideale per lui sarebbe il Milan. Metterlo a fianco di Ibra sarebbe collocazione ideale e potrebbe far fare un salto di qualità notevole ai rossoneri. Il problema al momento è economico; troppi 80 milioni per il Milan. A meno che Elliott…

Ti potrebbe piacere anche

I più letti