Come risparmiare sui costi di spedizione

Sbarca in Italia il motore di ricerca PackLink.it: mette a confronto le tariffe dei principali corrieri e permette di tagliare i costi fino al 70%

Massimo Morici

-

Comparare, spedire e risparmiare in pochi click. Per tagliare i costi anche in questi casi occorre rivolgersi agli ormai noti siti web comparatori.

Ce ne sono di tutti i tipi e per tutte le esigenze, dal risparmio alle auto. E ora anche per l'e – shipping (letteralmente spedizione tramite internet).

È il caso di PackLink.it, una piattaforma online nata in Spagna e presente anche in altri paesi europei, tra cui l'Italia: offre agli utenti la possibilità di mettere a confronto le tariffe dei principali corrieri sul mercato, risparmiando – questa almeno la promessa della società iberica - fino al 70% sui costi di spedizione.

E - COMMERCE E CALL CENTER

La start - up nasce due anni fa grazie all'ingegno di Ben Askew-Renaut e Javier Bravo che decidono di lanciare sul mercato spagnolo un sito web, Packlink.es, per venire incontro alle crescenti necessità degli utenti in termini di spedizioni di prodotti.

L'idea è quella giusta: in un solo anno di attività raggiunge le 100.000 spedizioni e conquista diversi premi del settore. Grazie a un finanziamento da 9 milioni di dollari da parte di Accel Partners, con la partecipazione del precedente investitore Active Venture Partners, i due danno il via all'espansione internazionale (oltre all'Italia, è attiva anche in Francia, Germania e Polonia) e al rilascio di soluzioni aziendali da parte della società.

Con l'escalation dei servizi di e-commerce, infatti, sempre più utenti si rivolgono ai corrieri, per gestire consegne in modo rapido, efficiente e personalizzato.

Le stime fornite dalla società spagnola sono piuttosto ottimistiche: il mercato raggiungerà i 1.500 miliardi di dollari entro la fine dell’anno, crescendo del 20% rispetto al 2013

Ma come funziona, in dettaglio, la piattaforma? Packlink.it non è altro che un motore di ricerca con cui confrontare i servizi e i prezzi dei principali corrieri (quali Ups, Tnt, Gls, Brt e Keavo).

Dopo aver inserito alcune informazioni di base (l'origine, la destinazione e le misure del pacco) l'utente ottiene un preventivo online gratuito.

A questo punto è sufficiente selezionare il fornitore che meglio soddisfa le proprie necessità per procedere con la prenotazione del servizio.

Packlink.it promette agli utenti di ridurre fino al 50% il tempo di spedizione (si evitano le code agli sportelli con il ritiro a domicilio) e fino al 70% il costo degli invii, grazie agli accordi stretti dalla società con i corrieri partner.

E si può spedire di tutto o quasi: sono proibite le merci definite pericolose dall'accordo europeo relativo ai trasporti internazionali su strada, quali aerosol, spray, accendini, vernici, batterie e smalti.

Non si possono spedire animali, armi, collezioni, denaro, documenti di valore economico (compresi i biglietti per gli spettacoli o i buoni pasto), i pizzi di lino o seta autentici, medicinali, merci deperibili, francobolli, opere d'arte, piante vive, tabacco, veicoli, gioielli e, ovviamente, articoli rubati.

© Riproduzione Riservata

Commenti