La nuova sede di Samsung

Un intero building, il "Diamantino", un vero e proprio polo tecnologico e digitale

La nuova sede Samsung a Milano

Guido Castellano

-

Ci sono gli uffici ispirati ai principi dello smart working, ma anche uno showroom e un auditorium tecnologico, aperto a tutti i cittadini. Si chiama Samsung District ed è la nuova sede italiana dell'azienda sud coreana che ha scelto di trasferirsi nel "Diamantino", uno dei palazzi di vetro appena finiti di costruire nel nuovissimo polo dell'innovazione e del business milanese di Porta Nuova.
 
Il gruppo sudcoreano ha acquistato l’intero building e lo ha trasformato in molto più di una sede locale. Il Samsung District, infatti, ospita non solo i nuovi uffici della società, "ma un vero e proprio polo tecnologico e digitale che, attraverso spazi innovativi, permette di vivere esperienze uniche e a valore aggiunto" ci ha spiegato Carlo Barlocco, Deputy president di Samsung electronics Italia. "Il building mette a disposizione dell’ecosistema italiano Samsung Smart Arena, un auditorium dotato delle migliori tecnologie per promuovere iniziative rilevanti per cittadini, aziende e istituzioni, e Smart Home, il primo showroom aperto al pubblico, dove sarà possibile toccare con mano i benefici della casa connessa e Internet delle Cose attraverso l’innovazione più avanzata". Un posto dove vedere e mettere alla prova tutti i prodotti prima di comprarli. La creazione del District "ha l’obiettivo di creare progetti locali in tutti gli ambiti della società, dall’arte alla scuola, dal business alla pubblica amministrazione, fino a tutto ciò che è Made in Italy" ha precisato Barlocco.
 
Nella cornice dell’inaugurazione milanese sono intervenute personalità rilevanti in ambiti socio-economici strategici del nostro Paese come il Presidente del Coni Giovanni Malagò e il Direttore Generale Expo 2015 Piero Galli, che hanno testimoniato come la tecnologia può valorizzare con successo le esigenze e specificità italiane.
 
Uffici, open space sale riunioni schermi in ultra alta definizione: una volta varcata la soglia del Samsung district si ha l’idea di fare quattro passi nel futuro.
La parte aperta al pubblico chiamata Samsung Smart Home permette di sperimentare le nuove tecnologie e contestualizzarle in ambienti che frequentiamo tutti i giorni, quelli di casa.
In questo innovativo showroom, grazie alla connettività tra tutti i dispositivi personali e domestici di Samsung e grazie a speciali app è possibile gestire tecnologie come elettrodomestici, lavatrici, condizionatori, sia dentro che fuori casa, facilitando la vita di tutti i giorni. Samsung Smart Home si compone di diversi ambienti volti a soddisfare le diverse necessità quotidiane.
 
Un salotto nel quale è possibile vivere un’esperienza di intrattenimento grazie a molteplici dispositivi come Tablet, Smarphone e TV che interagiscono facilmente tra loro, una sala da pranzo per vivere il piacere di riunirsi a tavola e intrattenere gli ospiti con i monitor touch che consentono di accedere alle applicazioni presenti, quindi giocare, consultare le news da tutto il mondo o ancora controllare e gestire i propri impegni e appuntamenti presenti nel calendario.
 
All’interno dello Showroom è stata allestita anche una cucina con tavolo e lavagna digitali completamente touch che interagiscono con frigorifero e smartphone per preparare una cena in modo semplice e divertente avendo accesso in tempo reale alle migliori ricette e alle varie fasi di preparazione per creare una cena da chef.
 
Per completare l’esperienza tra le mura domestiche, l’ambiente è stato dotato anche di una camera da letto con la testata del letto touch, un camerino virtuale per scegliere l’outfit giornaliero e un bagno dotato di magic mirror, fornendogli informazioni utili per la sua giornata: dal meteo, agli appuntamenti e ai consigli per mantenersi in forma.

© Riproduzione Riservata

Commenti