Tech & Social

Amazon apre agli alimenti anche in Italia: cosa vende (e con che prospettive)

Il colosso del mercato online entra in un settore in forte espansione e per gli analisti ne potrà beneficiare anche la nostra piccola e media impresa

amazon_alimenti

Redazione Economia

-

In pieno boom di vendite, con l'ultima trimestrale che ha fatto registrare 92 milioni di dollari di utile e un giro d'affari di 23 miliardi, proprio nell'anno dell'Expo Amazon lancia ora in Italia anche la vendita di generi alimentari a lunga conservazione (ma anche di prodotti per la casa e per la persona), proponendosi così come un enorme supermercato a portata di clic.

Quali alimenti si possono acquistare
Ecco le categorie che compaiono nella nuova sezione di Amazon dedicata al mercato alimentare: alimentazione e nutrizione (ampia sezione dedicata agli integratori, anche e soprattutto per chi fa sport); birra, vino e alcolici; caffè, tè e bevande (acqua, succhi di frutta, bibite gassate); caramelle e cioccolata; carne e pesce (al momento sono presenti 93 prodotti in scatola o sott'olio); cereali e muesli; cibi in scatola e conserve (zuppe e minestre, brodo in dado e in polvere, frutta sciroppata, verdura e legumi); cibo per animali (al momento 190 prodotti per cani e gatti, più un mangime per gli uccellini); erbe aromatiche e spezie; frutta e verdura secca; legumi secchi riso e farina; marmellate, miele e creme spalmabili; oli, aceti e condimenti per insalata; pasta e noodles; pasticceria e prodotti da forno; piatti confezionati (in particolare risotti pronti e purè); preparati da cucina e da forno; prodotti caseari (intesi come panne e besciamelle, niente formaggi); salse e sughi; snack dolci e salati; svezzamento e pappine.

Gli altri prodotti della nuova sezione
Questi invece i prodotti "extra" in vendita nella nuova sezione merceologica a fianco degli alimentari: cura di bambini e neonati (dai pannolini alle paste lenitive, dalle salviettine ad altri prodotti per il corpo); fiori freschi e piante da appartamento; pulizia e cura della casa (oltre 10 mila prodotti, soprattutto detergenti e detersivi, con la possibilità di scegliere anche per singole marche).

Le regole di pagamento
Tutti i prodotti sono venduti e spediti direttamente da Amazon, con spedizione gratuita per ordini superiori ai 19 euro. Come sempre nel caso di Amazon, il pagamento viene effettuato attraverso carta di credito o PayPal.

Le prospettive di mercato
Con questa mossa Amazon si lancia in un mercato, quello della "grocery online", che gli analisti danno in continua crescita. In particolare, una recentissima ricerca a cura dell''Osservatorio eCommerce B2c Netcomm - Politecnico di Milano ha evidenziato che in Italia la spesa per l'alimentare via Web cresce del 27% rispetto al 2014, superando i 460 milioni di euro, ossia il 3% dell'intero e-commerce nel nostro Paese.

"Negli ultimi due anni sono diverse le insegne della grande distribuzione che hanno attivato iniziative di click&collect, con la possibilità di ordinare online e di ritirare presso il punto vendita", ha dichiarato Alessandro Perego, direttore scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano durante la presentazione dei dati. "Anche nel Food&Wine enogastronomico rileviamo un certo fermento grazie all'intraprendenza di produttori, 'presidi territoriali', retailer, enoteche e start up, come ad esempio nella vendita di prodotto fresco, nella consegna del pranzo pronto a domicilio, e nella vendita di prodotti in nicchie molto specifiche. L'ingresso di Amazon non può che incrementare ulteriormente la vitalità del comparto e ne beneficeranno anche le piccole e medie imprese del settore food, che potranno avere un ulteriore canale di accesso all'e-commerce e all'export online".

© Riproduzione Riservata

Commenti