Tasse: tutte le scadenze di fine anno

Tra gli appuntamenti da non dimenticare, quelli con i versamenti del saldo di Imu e Tasi

agenzia entrate

– Credits: Imagoeconomica

Giuseppe Cordasco

-

Dicembre è il mese nel quale, solitamente, si vanno ad accumulare una serie di scadenze fiscali, e questa fine d’anno 2015 non rappresenta di certo un’eccezione. In particolare a richiamare le attenzioni dei contribuenti ci saranno i versamenti dei saldi per Imu e Tasi, ma anche per le imprese non mancheranno i soliti adempimenti che riguarderanno Irpef e Iva. Ma vediamo nel dettaglio tutte le scadenze principali così come previste dal calendario approntato dall’Agenzia delle entrate e dal ministero dell’Economia.

10 dicembre

Per le imprese costituite in spa, quotate in Borsa e residenti nel territorio dello Stato, che dichiarano una capitalizzazione inferiore a 500 milioni di euro, scadono i termini per la comunicazione al ministero dell’Economia e delle Finanze dell’attestazione del valore della propria capitalizzazione.

16 dicembre

Scadenza per il pagamento della seconda rata della Tasi;

Scadenza per il versamento del saldo dell’Imu;

Versamento delle ritenute Irpef riguardanti dipendenti e collaboratori;

Versamento dei contributi previdenziali e assistenziali sempre per dipendenti e collaboratori;

Sempre per le imprese che operano in regime da contribuenti mensili, scadenza dei termini per il versamento dell’Iva relativa al  mese di novembre;

Versamento dell’acconto riguardante l’imposta sostitutiva su redditi da rivalutazione Tfr;

28 dicembre

Per i contribuenti tebuti alla presentazione mensile, scattano i termini per l’invio telematico degli elenchi Intrastat;

Versamento dell’acconto Iva;

31 dicembre

Per i soggetti che operano da sostituti di imposta, è previsto l’ invio telematico del modello “Uniemens” relativo ai dati retributivi e contributivi;

Comunicazione al Fondo di previdenza complementare, da parte delle persone fisiche, dei contributi versati e non dedotti nella Dichiarazione dei redditi;

Per chi effettua acquisti da San Marino, scadono i termini per la presentazione della comunicazione all’Agenzia delle entrate delle annotazioni effettuate nei registri Iva nel mese precedente;

Nei Comuni in cui è previsto, scadono i termini per il pagamento del saldo della Tari, l’imposta per la raccolta e gestione della spazzatura. Ricordiamo a questo proposito che secondo la legge, il Comune può autonomamente stabilire le scadenze di pagamento della Tari, prevedendo però almeno due rate a scadenza semestrale e in modo anche differenziato rispetto alla Tasi. Tra l’altro è consentito anche il versamento della Tari e della Tasi in una unica soluzione, con il versamento da effettuare entro il 16 giugno di ciascun anno.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Tasse e Comuni, le insidie del rimborso di Imu e Tasi

Il paradosso, secondo Guido Castelli dell’Anci, è che si potrebbero avvantaggiare i sindaci che in questi anni hanno tenuto le aliquote più alte

Dall’Ici alla Tasi, come sono cambiate le tasse sulla casa

Le imposte sugli immobili da 20 anni rappresentano una partita fondamentale, attraverso la quale si sono decise anche alcune elezioni politiche

Tasi, Imu e tasse sulla casa: tutte le novità della legge di stabilità 2016

Il governo ha confermato l’abolizione delle imposte sull’abitazione principale e arrivano sconti per chi affitta a canone concordato

Le 10 tasse più odiate dagli italiani

Quest'anno in media pagheremo 8.000 euro. Sono 100 i balzelli per cittadini e imprese

Commenti