Tasse

Super-ammortamenti, in arrivo il bonus del 140%

Il meccanismo, introdotto nella Legge di Stabilità 2016, permetterà di acquistare un bene strumentale e di scaricarlo con il 40% in più di valore

bonus

– Credits: iStock

Buone notizie per imprese e professionisti che hanno intenzione nei prossimi mesi di fare degli acquisti di beni strumentali, ossia di macchinari o altri prodotti che servano direttamente all’esercizio della propria attività. Il governo infatti ha inserito nella Legge di Stabilità 2016 un provvedimento che permette di ammortizzare negli anni il bene in questione ad un valore superiore del 40% a quello di acquisto.

LEGGI ANCHE: Tutte le misure della Legge di Stabilità 2016


Si tratta a tutti gli effetti di una sorta di bonus fiscale il cui obiettivo è quello di sostenere i consumi in questa parte finale dell’anno e molto probabilmente per tutto il 2016. Dunque, si potrà utilizzare il nuovo bonus anche per l’acquisto di beni tipici dell’attività di un professionista: dall’arredamento di uno studio, al computer alle strumentazioni più svariate.

Il funzionamento

Per comprendere il meccanismo si può prendere in considerazione un’azienda o uno studio professionale che decida di acquistare un nuovo bene strumentale del valore di 1.000 euro. Potrà essere ammortizzato negli anni per un valore non più del 100% ma del 140%, determinando quindi una variazione in negativo della base imponibile sulla quale poi vengono determinate le imposte. Questo significa che, ad esempio, se la quota di ammortamento del nuovo bene acquistato, secondo quelli che sono i valori della “Tabella coefficienti ammortamento beni strumentali”, fosse del 10% per dieci anni, con le nuove regole tale percentuale salirebbe al 14% sempre per 10 anni.

LEGGI ANCHE: Iva e professionisti: nuove regole in arrivo


I tempi

I super-ammortamenti varranno per tutto il 2016 ma anche per l'ultimo trimestre del 2015 (a partire dalle spese effettuate dal 15 ottobre 2015 per evitare un rinvio degli investimenti al prossimo anno). Si stimano potenziali spese per 2,6 miliardi di euro.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti