Soldi

Miliardari con un dollaro: ecco cosa guadagnano davvero Mark Zuckerberg e gli altri

Il ceo di Facebook si taglia lo stipendio, ma il suo patrimonio nell’ultimo anno è raddoppiato

Mark Zuckerberg, chairman e ceo di Facebook, durante un evento a Barcellona – Credits: David Ramos/Getty Images

Adesso, c’è anche Mark Zuckerberg fra i miliardari che guadagnano un dollaro l’anno. Il fondatore di Facebook, secondo quanto riporta Forbes in un recente articolo, ha deciso di tagliare drasticamente il proprio compenso. Nell’ultimo anno, secondo quanto dichiarato alla Security and Exchange Commission, lo stipendio è sceso dunque a un dollaro. E non è tutto, perché l’azienda ha anche dimezzato i fondi stanziati per la sicurezza e i viaggi di Zuckerberg e dei suoi ospiti che da 1,2 milioni di dollari del 2012 sono scesi a 653mila del 2013. Ma il co-fondatore di Facebook non ha nulla di cui lamentarsi: nell’ultimo anno, il valore del suo portafoglio azionario è raddoppiato e si attesta adesso su 27,8 miliardi di dollari. 

Zuckerberg, dunque, si unisce ai miliardari che hanno seguito le orme di Steve Jobs, il primo a rendere famosa  la formula dello stipendio da un dollaro. Nell’elenco dei super ricchi che percepiscono uno stipendio tale solo di nome, ci sono anche Sergey Brin e Larry Page che, a dispetto del dollaro annuale che guadagnano da dieci anni a questa parte, hanno una ricchezza stimata in circa trenta miliardi di dollari a testa. «Lo stipendio da un dollaro è un modo per dimostrare l’interesse nell’azienda, in quanto il compenso sarà derivato unicamente dall’andamento delle azioni», fa notare Aaron Boyd, direttore di Equilar, una società specializzata nell’analisi dei compensi dei super manager. 

Fra chi percepisce uno stipendio puramente nominale ci sono anche Meg Whitman , presidente e amministratore delegato di Hewlett-Packard e Larry Ellison , co-fondatore e ceo di Oracle Corp, che “vale” ben 51,5 miliardi di dollari. Ma, a differenza di Zuckerberg, Brin e Page, i big di HP e Oracle guadagnano anche in altri modi. Whitman, per esempio, ha portato a casa 17,6 milioni di dollari in azioni e premi legati alla produttività nel 2013, mentre Ellison ha ricevuto quasi 80 milioni di dollari in stock options, un salto indietro rispetto ai 96 milioni di dollari del 2012, a cui si aggiungono i dividendi pagati. 

Fuori dalla Silicon Valley, Richard Hayne, ceo di Urban Outfitters, è un altro membro del club dei miliardari pagati con un solo biglietto. Il barone del petrolio e del gas Richard Kinder, con un patrimonio da 9,3 miliardi di dollari, porta a casa a sua volta un dollaro. E ancora: Robert Duggan, ceo di Pharmacyclics, una società farmaceutica che produce un farmaco anti-cancro, non accetta nemmeno un dollaro, complice un patrimonio azionario da 1,5 miliardi di dollari. Warren Buffett, invece, esagera e il suo stipendio si attesta su cento dollari l’anno. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti