World Wealth Report: un milione di super ricchi in più

La regione Asia Pacifico sottrae agli Stati Uniti il podio per numero di milionari e insidia il primato per patrimonio. Italia al decimo posto

dollari

– Credits: iStock

Stefania Medetti

-

Capgemini e Rbc Wealth Management hanno reso noto i risultati dell’edizione 2015 di “World Wealth Report”, l’indagine annuale sul patrimonio dei super ricchi, cioè persone con una disponibilità superiore a un milione di dollari. Il rapporto è stato realizzato prendendo in considerazione le risposte di oltre cinquemila persone in 23 Paesi. Dai dati raccolti, racconta Bloomberg, emerge che il numero di super ricchi è cresciuto di 920mila unità. Adesso, 14,6 milioni di persone posseggono 56,4 trilioni di dollari, pari a un incremento di circa il 7% sull'anno precedente, complice il buon andamento del mercato azionario in alcuni Paesi. Gli Stati Uniti guidano la classifica per ricchezza con 16,2 trilioni di dollari (+9,1% sul 2013), ma sono al secondo posto per numero di super ricchi con 4,68 milioni di persone (+8%). La regione Asia-Pacifico, con 4,69 milioni di persone (grazie a un incremento del loro numero del 9%), sottrae il primo posto per popolazione di super ricchi, mentre occupa il secondo posto per patrimonio con 15,82 trilioni di dollari. Terza l'Europa, con 13 trilioni di dollari.

Le previsioni danno per certo un sorpasso anche per quanto riguarda la ricchezza complessiva della regione Asia-Pacifico che dovrebbe avvenire nel corso di quest’anno. Il Giappone conta 2,5 milioni di persone con un patrimonio superiore a un milione di dollari, seguito dalla Germania, con 1,1 milioni e dalla Cina con 890.000, che però mette a segno un incremento in termini di nuovi milionari del 17% sul 2013. Complessivamente, insieme agli Stati Uniti, questi Paesi rappresentano il 63% dei super ricchi del mondo. Fra tutti, l’India è il mercato che cresce di più. Il Paese, infatti, archivia l’anno con un incremento del 26% che lo porta dalla sedicesima all’undicesima posizione con 198mila milionari, preceduto dall’Italia in decima posizione con 219.000 persone.

A quanto pare, inoltre, è attesa ulteriore crescita per la ricchezza dei miliardari che, entro il 2017, dovrebbe arrivare a 70 trilioni di dollari, con un aumento del 7,7%. Quanto alla distribuzione del loro patrimonio, la ricchezza è investita soprattutto in azioni che, adesso, superano il contante come asset dominante. In particolare, sono stati giapponesi e sud americani a investire in borsa anche se il dato è basato sull’indagine e non sull’analisi del portafoglio. I ricchissimi, comunque, tengono anche molto contante, un po’ per proteggersi dalla volatilità del mercato, ma anche per rispondere alle esigenze del loro stile di vita. Il report completo può essere scaricato al seguente link.



© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 10 uomini più ricchi del mondo nel 2015 secondo Forbes

È ancora Bill Gates a occupare la prima posizione nella classifica che, per la prima volta, tocca il record storico di 1.826 presenze

Gli Under 40 più ricchi del 2015 secondo Forbes

Quasi la metà dei miliardari più giovani ha fatto fortuna con la tecnologia

Come diventare ricchi con le buone conoscenze

Essere isolati socialmente è un rischio per il proprio benessere economico

Commenti