Soldi

Vacanze, i migliori prestiti per pagarle

Banche e società di credito al consumo offrono finanziamenti anche per i viaggi. Le avvertenze da seguire prima di sottoscrivere questi prodotti

Andrea Telara

-

Indebitarsi per pagare le vacanze. Per molti italiani resta ancora un tabù, ma c'è un discreto numero di nostri connazionali che non si fa problemi a sottoscrivere un finanziamento per sostenere le spese di qualche viaggio o di una villeggiatura. Non a caso, diverse banche e società di credito al consumo (ma anche alcuni tour operator e compagnie di crociera) offrono ai propri clienti dei prodotti ad hoc, pensati apposta proprio per chi vuole pagare a rate la tanto agognate vacanze. Si tratta di finanziamenti che hanno una quota di mercato ancora marginale ma non trascurabile (circa l'1,5% di tutto il settore del credito al consumo, secondo le rilevazioni dell'Osservatorio di PrestitiOnline).



Prima di scegliere questi finanziamenti, però, è bene tenere a mente qualche avvertenza importante. Innanzitutto, come per le vendite rateali dei supermercati, va prestata grande attenzione alle condizioni applicate da chi eroga il prestito, senza farsi attirare da qualche slogan pubblicitario accattivante. L'elemento più importante da guardare è il taeg (tasso annuo effettivo globale), un indicatore che misura il reale costo del debito tenendo conto, oltre che degli interessi passivi, anche delle spese accessorie (come quelle di perizia, di istruttoria e di incasso della rata). Inoltre, bisogna seguire qualche ovvia regola di buon senso, evitando di indebitarsi per cifre troppo alte o di scegliere dei piani di rimborso troppo lunghi, correndo il rischio di trascinarsi dietro le rate per parecchio tempo. Per pagare una spesa superflua come una vacanza, insomma, è meglio comportarsi con misura e non esagerare, visto che il ricorso al credito potrebbe servire in futuro per motivi ben più importanti.


Prestiti in ripresa, chi offre le migliori condizioni


Fatte queste premesse, si può passare alla scelta del finanziamento, aiutandosi con i preventivatori come Facile.it o PrestitiOnline.it, che permettono di confrontare velocemente su internet le offerte delle maggiori banche e società di credito al consumo italiane. Una vacanza per una intera famiglia che costa ben 6mila euro, per esempio, può essere pagata con un finanziamento in 12 rate mensili. Le pagine di PrestitiOnline segnalano come prodotto più economico quello di Prestiamoci, intermediario specializzato nel social lending, lo scambio di credito tra privati. Per 6mila euro da rimborsare il 12 mesi,  Prestiamoci chiede il pagamento di 514 euro al mese , con un taeg del 5,92%. Seguono i finanziamenti di Rataweb (AgosDucato) e di Santander Consumer Bank con una rata di 519 euro circa e un taeg attorno al 7,9%. Facile.it propone invece un piano di rimborso con una durata minima di due anni e segnala come miglior prodotto il prestito “i Tuoi Progetti di Findomestic (taeg del 9,8% e rata di 275 euro per 24 mesi). Segue a distanza il finanziamento ProntoTuo Vacanze di Consel (taeg dell'11,7% e rata di 279 euro).



© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Catskill Mountains: la nuova mèta vip dei newyorkesi

A due ore da New York, vi si sono già rifugiati David Bowie e lo 007 Daniel Craig. E la cucina è affidata a uno chef italiano

Le 13 vacanze on the road più belle al mondo

Ecco i "road trip" da fare almeno una volta nella vita

Commenti