I ricchi nel mondo: la classifica

Italia al nono posto nel mondo per numero di milionari e al decimo per gli ultra ricchi, secondo Boston Consulting Group

Un’immagine di Old Bond Street, a Londra – Credits: Oli Scarff/Getty Images

Stefania Medetti

-

I ricchi sono sempre di più. Lo testimonia il rapporto “Global Wealth 2014: riding a wave of growth” firmato da Boston Consulting Group  che stima che la ricchezza finanziaria privata sia cresciuta del 14,6% nel 2013, fino a raggiungere un valore complessivo di 152 trilioni di dollari. Il merito va alle performance del mercato azionario e alla ricchezza prodotta dai cosiddetti Paesi “Rde”, a rapido sviluppo economico. La crescita è stata addirittura più robusta rispetto al 2012, quando aveva toccato +8,7%, inoltre trovano conferma i trend già visti nel 2012: l’Asia-Pacifico (Giappone escluso) è la regione che cresce più velocemente, ma incrementi a doppia cifra hanno riguardato anche mercati come il Nord America, l’Europa Orientale, Medio Oriente, Africa e America Latina. Nord America e Europa Occidentale si confermano le regioni più ricche del mondo con, rispettivamente, 50,3 e 37,9 trilioni di dollari, ma l’Asia-Pacifico segue a breve distanza con 37 trilioni, chiudendo colmando le distanze con il Nord America da cui era separata dal 50% di ricchezza in meno nel 2008. 

Cresce anche il numero di milionari  che, complessivamente, sono adesso 16,3 milioni (+19%), contro i 13,7 del 2012, in pratica l’1,1% di tutte le famiglie del mondo. Gli Stati Uniti tirano la volata con 7,1 milioni di case e 1,1 milioni di nuovi milionari. La Cina passa da 1,5 milioni di super ricchi a 2,4 milioni e supera il Giappone che conta adesso 1,2 milioni di milionari, 300mila in meno rispetto al 2012, complice la svalutazione dello yen. L’Italia è al nono posto con 281mila (erano 274mila nel 2012), preceduta da Regno Unito, Svizzera, Germania, Canada e Taiwan. Fra gli ultraricchi, con patrimonio superiore a cento milioni di dollari, gli Stati Uniti contano 4.754 famiglie, seguiti dal Regno Unito con 1.044 e dalla Cina con 983. L’Italia, con 374, è in decima posizione. Al Qatar va la palma di Paese con la più alta densità di nuclei familiari milionari con 175 su mille famiglie. In seconda posizione c’è la Svizzera con 127 e, in terza, Singapore con cento. Proporzionalmente, se gli Stati Uniti contano il più alto numero di miliardari, in termini di densità di ultra-ricchi Hong Kong batte tutti con 15,3 per milione, seguito dalla Svizzera con 8,5 per milione. 

Infine, la Russia si fa notare per l’incremento del 18,5% delle famiglie di super ricchi che adesso si attestano a 213mila, mentre si trova al primo posto per il tasso di crescita dei nuovi miliardari che passano da 328 a 536 nel 2013. Per i prossimi anni, il trend dovrebbe proseguire: Boston Consulting Group, infatti, stima che la ricchezza globale dovrebbe crescere di circa 5,4 punti percentuali nei prossimi cinque anni, fino ad sfiorare i 200mila miliardi di dollari nel 2018. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

La classifica dei milionari nel mondo

La crescita maggiore è in Australia, seguita dalla Cina e dagli Usa. Crescono anche in Italia

Commenti