Soldi

Prestiti in ripresa, chi offre le migliori condizioni

Per la prima volta da 2012, si arresta il calo dei finanziamenti alle famiglie. Ecco come indebitarsi a meno del 7%

Andrea Telara

-

Un piccolo calo dello 0,7% tra ottobre e novembre. E' l'andamento dei prestiti erogati alle famiglie e alle imprese, secondo le ultime rilevazioni dell'Abi (associazione bancaria italiana). Pur essendoci ancora una leggera contrazione nel volume dei finanziamenti, gli addetti ai lavori vedono finalmente un timido segnale di ripresa per il mercato del credito. I dati relativi  novembre, infatti, secondo l'Abi sono i migliori registrati negli ultimi 30 mesi, durante o quali i prestiti alle famiglie e alle aziende si sono contratti costantemente, con tassi superiori a due o tre punti ogni trimestre.


Prestiti, le cinque cose da sapere prima di indebitarsi


A rinvigorire un po' il settore creditizio, ha contribuito probabilmente anche il calo del costo del denaro in Europa. Passando in rassegna le offerte sul mercato, si trovano infatti parecchi prestiti personali che costano meno del 7% all'anno, un livello abbastanza conveniente se rapportato alle medie storiche. Chi ha intenzione di indebitarsi e vuole trovare i prodotti più convenienti, è bene che si aiuti con gli ormai popolarissimi preventivatori online, cioè i siti web come Facile.it, Segugio.it, PrestitiOnline o PrestitiSupermarket.it, che permettono di confrontare le condizioni dei finanziamenti offerti dalle principali banche e società di credito al consumo.


Draghi taglia i tassi: per chi è una buona notizia


Per un prestito da 10mila euro rimborsabile in 5 anni e destinato all'acquisto dell'auto, per esempio, le offerte segnalate come più convenienti sulle pagine di PrestitiOnline hanno un taeg (tasso annuo effettivo globale) di poco superiore al 6,5-6,6%. A proporle sono Findomestic Banca (con il prodotto Credito Auto), Rataweb-Agos Ducato (Credito Personale) e Santander Consumer Bank (Prestito Personale). Per i dipendenti pubblici o i pensionati, invece, Facile.it segnala  tra i prodotti meno costosi anche la cessione del quinto Rata Bassotta, proposta da Ibl Banca. Per avere una somma di 10mila euro rimborsabile in 5 anni, chi sceglie questo finanziamento paga una rata mensile di 203 euro (con un taeg dell'8,35%).


La missione di Mario Draghi
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Come la crisi del rublo può contagiare le banche italiane

Gli analisti non escludono una crisi di liquidità per la Federazione. E gli istituti di credito italiani sono esposti per quasi 30 miliardi di dollari

Ecco chi ripulisce le banche italiane dagli asset tossici

Sono pochi, ma determinati. Sono i fondi e gli istituti di credito che comprano crediti dubbi dal sistema bancario italiano. Una scommessa? Non troppo

Le peggiori banche del 2014

Carige, Mps, i piccoli istituti commissariati e i big internazionali. Ecco i gruppi finanziari che hanno fatto maggiormente parlare di sé nell'ultimo anno

Cambi, così le banche manipolavano il mercato

Maxi-multe a Ubs, Citigroup, Jp Morgan, Royal Bank of Scotland e Hsbc per speculazioni irregolari sulle valute. Ecco come operavano

Commenti