Libri scolastici: come risparmiare per comprarli

Per testi obbligatori e i dizionari si spendono più di 500 euro, ma sfruttando il web, i mercatini e i negozi di libri usati si può dimezzare la spesa

– Credits: Pierpaolo Scavuzzo / Imagoeconomica

Massimo Morici

-

A settembre riapre la scuola e, come ogni anno, le famiglie devono far fronte al caro libri. Che quest'anno porta il conto oltre i 500 euro.

Il rincaro calcolato dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori per uno studente di prima media è dell'1,7% (libri di testo + 2 dizionari, 484 euro) e dell'1,5% per un liceale (libri di testo + 4 dizionari, 799 euro), mentre per il Codacons è in media del 5%, se si considerano i libri obbligatori, consigliati e i dizionari.

Una spesa insostenibile per molte famiglie, che però può essere contenuta, se si sanno sfruttare le opportunità del web e i negozi specializzati nella vendita di libri usati. Ecco come.

LIBRI SCOLASTICI, SEMPRE POCHI GLI AIUTI DEL GOVERNO

Libri in formato digitale
Se il docente utilizza testi in formato misto, cartaceo e digitale (l’utilizzo di questi ultimi, tuttavia, non è obbligatorio), il risparmio è del 10%, che sale al 30% se si adottano tutti i testi in digitale.

A caccia di testi usati
Comprando testi di seconda mano, si riesce ad abbassare la spesa anche della metà. Le opportunità non mancano, dai mercatini organizzati in diverse città (un elenco è disponibile sul sito studenti.it ) al passaparola tra parenti e amici.

Esistono anche siti web specializzati nella compravendita di libri usati: Libraccio, ad esempio, è una catena di negozi presente fisicamente solo nel Nord Italia, ma in una sezione del sito online è possibile acquistare testi usati adottati nelle scuole di tutt'Italia.

Libridea, invece, è un portale di annunci dove è possibile scambiarsi libri scolastici e universitari. Stessa logica nei siti Yebud o Comprovendolibri. Testi scolastici usati si possono trovare anche in un’apposita sezione del Forum di studenti.it, il portale dedicato agli studenti italiani, o anche nei più noti siti di e - commerce, quali eBay.

Sconti su libri nuovi, online e offline
Chi preferisce presentarsi il primo giorno con testi nuovi, invece, può rivolgersi in libreria: in genere le grandi catene applicano sconti, se si ordinano i testi online. Possibilità, quest'ultima, offerta anche dalle principali catene della gdo, che in alternativa regalano un buono per la spesa.

LIBRI SCOLASTICI, UNA STANGATA PER LE FAMIGLIE

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Come procurarsi i libri scolastici senza far la coda

A settembre ricominciano le scuole. Ma per comprare i testi non ci sono solo le cartolibrerie: meglio Internet

Commenti